DIFENDERE LA VERA FEDE
printprintFacebook

A tutti voi che passate da qui: BENVENUTI
Se avete desiderio di capire che cosa insegna la Bibbia che il Magistero della Santa Chiesa, con il Sommo Pontefice ci insegna, questo Gruppo fa per voi. Non siamo "esperti" del settore, ma siamo Laici impegnati nella Chiesa che qui si sono incontrati da diverse parti d'Italia per essere testimoni anche nella rete della Verità che tentiamo di vivere nel quotidiano, come lo stesso amato Giovanni Paolo II suggeriva.
[IMG]https://c5.staticflickr.com/6/5470/30989434572_f2e3f4d713_n.jpg[/IMG]
[IMG]https://farm3.staticflickr.com/2924/14270136943_c276020ff5_o.jpg[/IMG]
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Facebook  

Caro giovane scopri il valore della tua vita

Ultimo Aggiornamento: 21/01/2017 15.55
Autore
Stampa | Notifica email    
OFFLINE
Post: 33.378
Sesso: Femminile
30/05/2015 11.24
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota



[SM=g1740758] CARO GIOVANE, MA TU SAI QUALE E' IL VERO VALORE DELLA TUA VITA?

puoi capirlo qui, in questi quattro minuti.... a volte basta davvero poco....

Catechesi tenuta da don Fabio Rosini nella Basilica di S.Giovanni in Laterano il 22 aprile 2014 in preparazione della canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.


www.youtube.com/watch?v=T_qo5KDTy0w

qui il link ad una sintesi altrettanto bella:
www.aleteia.org/it/video/sai-qual-e-il-valore-della-tua-vita-58414540...




[SM=g1740722]


[SM=g1740733]

Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
Concateniamoci con le parole VOasi Forum109 pt.20/07/2017 15.07 by Nemo97
Gioco di associazione di parole Ipercaforum88 pt.20/07/2017 13.54 by possum jenkins
Carotaggi Polari e Tempi BibliciTestimoni di Geova Online...73 pt.20/07/2017 15.58 by barnabino
OFFLINE
Post: 33.378
Sesso: Femminile
29/07/2015 14.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota




Mariachiara,”un frutto del grembo di Chiara”


DI AUTORI VARI

La storia della ragazza che ha scoperto nella malattia e nel conforto di Chiara Corbella Petrillo la forza di morire felice tra le braccia di Gesù.


Mari-marcia-2014-021


di Titti Mallitti     per LA CROCE QUOTIDIANO del 22 luglio 2015


Abbiamo intrapreso un viaggio, lungo ma non troppo, Napoli -Sciacca, la meta non è poi così lontana se a muoverti è l’amore; già l’amore da cui tutto nasce e a cui tutto ritorna. Ci siamo messi in viaggio credendo che “il muoversi”, l’uscire dalle nostre comodità,  è l’azione giusta del cristiano che sente la necessità e il dovere della testimonianza. Ci siamo messi in Viaggio credendo di dover DARE (una testimonianza ) e invece abbiamo RICEVUTO.


Dopo dieci ore siamo qui a Sciacca che si trova alle soglie del Paradiso perché qui tu sei nata:”chi bussò?”


“DEVI CITOFONARE MANGIACAVALLO”


“Ah, si Certo!  Sai, è come se fossimo venuti in pellegrinaggio” (frasi d’intesa tra me e mio marito). Siamo qui nella tua casa alle soglie dell’eternità, dove tu sei nata in cielo. Siamo qui e la tua vita ci obbliga a riflettere sul mistero della Croce, un mistero che racchiude in sé la “gioia piena”. Non puoi essere più la stessa persona quando “vivi la gioia piena”, che può essere tale solo se sei passato dalla Croce e su quella Croce non sei morto. Lo devi gridare dai tetti che “hai visto e hai toccato”! Non si può contenere la gioia piena.


Così è stato per me: toccando te Mariachiara,mi obblighi a guardare di nuovo al Cielo. Per il mondo la tua storia, come quella di Chiara Corbella è Stoltezza!


Una chiara sconfitta. Due giovani ragazze morte. Per noi che abbiamo visto, non ci lasciamo scandalizzare dalla stoltezza della Croce, ma vediamo la potenza di Dio nella vita dei più piccoli: i puri di cuore.


Siamo qui e tutto mi parla di te, sopratutto gli occhi di tua madre. Lei che ti ha portata in grembo e nella carne e nel sangue ti ha dato la vita. Ma tu Mariachiara allo stesso modo, nella carne e nel sangue, hai ridato alla tua famiglia e anche a noi che non ti abbiamo conosciuta, la vita. Lasciandoci una testimonianza di fede vera, concreta e fresca.


Ultima di sette figli, la piccola di casa,Mariachiara Mangiacavallo era una ragazza normale: con i sogni , le attese e le pretese che hanno tutti. Affinché non si dica che tu ce l ‘hai fatta perché  “eri una dal carattere forte”: eri debole e fragile come tutti noi. Quando Mariachiara scopre di essere malata, si ribella, non accetta questa storia, questa Croce, questo Dio ! Si allontana da tutto e da tutti conducendo una vita disordinata, finché non scopre “Chiara”.


Leggendo la storia di Chiara Corbella Petrillo, Mariachiara sente una chiamata forte :”Mariachiara brilla”.


Fedele a questa chiamata, decide di brillare e così cambia vita iniziando ad amare ciò che non può essere chiamato Amore. Accoglie quella Croce e vive la sua malattia nella gioia, proprio come aveva fatto Chiara. Dopo la sentenza a morte “sei una malata terminale”; Mariachiara non cede, Dio le da la forza di brillare ancora e ancora. Gira l’Italia con padre Vito per testimoniare la sua condizione di malata terminale felice, che aspetta ansiosa il Suo Sposo.


La “pazza” terminale, poi, intraprende con l’amica Enrica “il cammino della Provvidenza”: desiderosa di toccare il Suo amore nella debolezza della sua carne, percorre 100 km a piedi dalla Verna ad Assisi, senza cibo, soldi, niente! Portando con sé solo la certezza che il Suo “amore avrebbe provveduto”. Il Signore non mancò neanche allora.


Il 13 giugno 2014 , in occasione dell anniversario della morte di Chiara Corbella,  fa una testimonianza che tocca i cuori e con infinita umiltà dice “sono un frutto di Chiara” e, come un frutto dal grembo di Chiara , esattamente 9 mesi dopo , il 13 marzo 2015 Mariachiara nasce al cielo. all’età di 29 anni messa in ginocchio da un leiomiosarcoma uterino. Un tumore che le ha tolto tutto, tranne la Gioia Piena: si perché Mariachiara è morta felice.


Ha permesso al “mostro”di metterla in ginocchio solo perché quello è l’atteggiamento giusto per pregare.  in ginocchio, con il sorriso, con la certezza della vita eterna. Padre Vito è stato accanto a Mariachiara sempre, in particolare gli ultimi giorni della sua vita, proprio come aveva fatto con Chiara. Ti ha portato Gesù eucarestia, lì lo ha messo , sulla tua piccola scrivania affinché tu potessi consolare e trovare consolazione . Come desideravi te ne sei andata durante la celebrazione eucaristica,  dopo esserti cibata del Corpo di Cristo e aver ricevuto la benedizione direttamente dalle mani di Padre Vito. Siamo qui, fiorellini bianchi sospinti da una leggera brezza estiva danzano tra le stradine del cimitero di Sciacca. Sono venuta a salutarti.


  Myriam, tua sorella mi parla di te. Le manchi: “cantava sempre 《come un prodigio 》 e io le domandavo ma che hai da lodare questo Dio ? Ti ha tolto tutto anche le ovaie e l’utero.  lei mi rispondeva -io quando ero sana ero morta adesso che sono malata vivo veramente. Io non voglio guarire. Io questo sposo lo voglio abbracciare veramente-


Padre Vito al funerale di Mariachiara ha detto :”Ho preso il bigliettino che c era nella sua macchina su cui è scritto “citofonare Mangiacavallo”. Dove c è la casa di Mariachiara non ci sono parcheggi,  allora parcheggi dove ti pare e metti il bigliettino, così chi ha bisogno citofona e qualcuno scende a spostare la macchina. Possiamo utilizzarla questa cosa anche ora, se ci troviamo difronte a delle difficoltà o ostacoli,  possiamo CITOFONARE MANGIACAVALLO , qualcosa succede, da lassù qualcuno scende”.


Mariachiara anche se fragile é stata forte e coraggiosa perché  l’Amore l’ha mossa, l’Amato,  lo Sposo le ha messo la pace nel cuore e SI! Si dica pure che CI VANTIMO ma in Cristo Gesù, potenza di Dio. Che fa tutto come un prodigio e opere meravigliose e spesso ci ritroveremo a “Citofonare Mangiacavallo”,  certi che qualcuno di sicuro scende”.


Dal testamento spirituale di Mariachiara:


“Lascio a tutti quelli che leggeranno questo testamento la speranza, la speranza di godere della vita eterna, sia qui sulla terra che in cielo. Quella speranza che racchiude in sé la gioia, la pace e l’amore. Non perdete tempo a pensare a cose superflue e senza senso, vivete ORA e ADESSO con Dio e solo così, pian piano, capirete quanto è bello vivere l’ORA e l’ADESSO per Lui”


Maria Chiara Mangiacavallo,  7 dicembre1985 – 13 marzo2015

 



Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
OFFLINE
Post: 33.378
Sesso: Femminile
23/01/2016 00.17
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota

"Josh utilizza alcune scuse piuttosto tipiche per respingere i tentativi di sua cugina Emma di riportarlo di nuovo a Cristo. Crederà Emma alle sue scuse?" [SM=g1740733]

"Se Dio è un Padre che ci ama e la Chiesa è Madre che ci accompagna all'incontro con Dio, perché staccarsi da questa famiglia? Purtroppo camminare ci porta ad andare incontro a tante dubbi e lotte. Quando vediamo un fratello in difficoltà, la nostra preghiera lo accompagni e la presenza lo sostenga."

Realizzato da Outisde Da Box
Traduzione: Francesca Di Russo
Sottotitolaggio: Giuseppe Boncoraglio

www.youtube.com/watch?v=fTDqKiBiRBA







[SM=g1740738]

[SM=g1740750] [SM=g1740752]




"Sia benedetto il nome del Signore, ora e sempre" Sal 113, 2

[SM=g1740717] [SM=g1740720] "Che cosa significa il segno della croce?


www.youtube.com/watch?v=AKSvWIc17rE







[SM=g1740738]


Zhang Agostino Jianqing:"La Misericordia di Dio mi ha cambiato la mia vita"

www.youtube.com/watch?v=TH_SV8u0AKw






[SM=g1740750] [SM=g1740752]

[Modificato da Caterina63 23/01/2016 00.35]
Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
OFFLINE
Post: 33.378
Sesso: Femminile
23/02/2016 19.39
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota

[SM=g1740720] Quando Eric Clapton , dopo una vita dissoluta e canzoni elogianti al vizio, si convertì a MARIA [SM=g1740733] e piegando le sue ginocchia a Dio riprese a pregare OGNI GIORNO, salvandosi.....l'anima....

Una storia poco conosciuta che vale la pena riscoprire con questa bella canzone scritta da Clapton in omaggio alla MADRE DI DIO


«Holy mother, where are you?…»
«Santa Madre, dove sei? / Stanotte mi sento spezzato in due / Ho visto le stelle cadere dal cielo / Santa Madre, non riesco a smettere di piangere».

Il rocker la scrisse nel 1986 (insieme a Stephen Bishop) in omaggio a un amico musicista morto pochi mesi prima.
Chi non ha provato del resto quel senso di smarrimento e di profonda sofferenza di fronte a certi inspiegabili fatti della vita. Colpisce però il grido di aiuto di Clapton verso chi può lenire questo dolore, una presenza sentita più viva e vicina che mai:
Holy mother, hear my prayer, Somehow I know you?re still there…
«Santa Madre, ascolta la mia preghiera In qualche modo so che sei ancora qui»
Ed è struggente la consapevolezza che Maria potrà essere decisiva: «Oh, ho bisogno del tuo aiuto in questo momento/ Fammi superare questa notte solitaria /Ti prego dimmi quale strada prendere/Per ritrovare me stesso».
Ci si è chiesti da dove saltò fuori questa preghiera. Ma lo stesso Clapton in un’intervista confessò: «È mia nonna che mi ha insegnato a pregare con le preghiere di una volta. Ed ogni tanto mi ritornano alla bocca, soprattutto nei momenti più difficili».
E nel suo libro di memorie, Clapton: The Autobiography, il musicista racconta un momento in cui ha toccato il fondo quando era in riabilitazione nel 1987: «Ero completamente disperato», ha scritto Clapton. «Nella privacy della mia stanza, ho chiesto aiuto. Non sapevo a chi pensassi di parlare, sapevo solo che non ne potevo più…
e inginocchiandomi mi sono arreso. Pochi giorni dopo ho capito che avevo trovato un luogo a cui rivolgermi, un luogo che avevo sempre saputo che era lì ma a cui non avevo mai veramente voluto credere, o di cui pensavo di non aver bisogno. Da quel giorno, non ho mai smesso di pregare al mattino, in ginocchio, chiedendo aiuto, e la sera, per esprimere gratitudine per la mia vita e soprattutto per il fatto di essere sobrio».

Holy Mother, where are you?
Tonight I feel broken in two.
I've seen the stars fall from the sky.
Holy mother, can't keep from crying.

Oh I need your help this time,
Get me through this lonely night.
Tell me please which way to turn
To find myself again.

Holy mother, hear my prayer,
Somehow I know you're still there.
Send me please some peace of mind;
Take away this pain.

I can't wait, I can't wait, I can't wait any longer.
I can't wait, I can't wait, I can't wait for you.

Holy mother, hear my cry,
I've cursed your name a thousand times.
I've felt the anger running through my soul;
All I need is a hand to hold.

Oh I feel the end has come,
No longer my legs will run.
You know I would rather be
In your arms tonight.

When my hands no longer play,
My voice is still, I fade away.
Holy mother, then I'll be
Lying in, safe within your arms.

_________________________
Santa Madre, dove sei?
Stanotte mi sento spezzato in due
Ho visto le stelle cadere dal cielo
Santa Madre, non riesco a smettere di piangere

Oh, ho bisogno del tuo aiuto in questo momento
Fammi superare questa notte solitaria
Ti prego dimmi quale strada prendere
Per ritrovare me stesso

Santa Madre, ascolta la mia preghiera
In qualche modo so che sei ancora qui
Ti prego inviami un pò di pace nella mente
Cancella questa sofferenza

Non posso aspettare, non posso aspettare
Non posso aspettare ancora a lungo
Non posso aspettare, non posso aspettare
Non posso aspettare per te

Santa Madre, ascolta il mio pianto
Ho bestemmiato il tuo nome migliaia di volte
Ho sentito la rabbia correre nella mia anima
Tutto ciò di cui ho bisogno é una mano da stringere

Oh, sento che la fine é venuta
Le mie gambe non correranno più per molto
Sai che preferirei essere
Nelle tue braccia stanotte

Quando le mie mani* non porteranno più a nulla
La mia parola é "Mi fermo"*, lentamente scompaio
Santa Madre, allora vorrei
Essere disteso al sicuro tra le tue braccia



www.youtube.com/watch?v=VMd_rrWTxjE




[SM=g1740717] [SM=g1740750] [SM=g1740752]


BOLOGNA 1997 CONCERTO di chiusura IN OCCASIONE DEL 23° CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE alla presenza di Giovanni Paolo II e l'allora cardinale Giacomo Biffi


www.youtube.com/watch?v=X2VlbpDm-vw




[SM=g1740735]


[Modificato da Caterina63 25/02/2016 00.40]
Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
OFFLINE
Post: 33.378
Sesso: Femminile
15/10/2016 08.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota


<header>

  Come crescere figli intelligenti secondo la scienza

Se volete crescere figli intelligenti, la scienza vi spiega come farlo con piccoli accorgimenti

</header>

Riuscire a crescere figli intelligenti è una vera e propria missione di vita per molti genitori. Adesso la scienza viene in loro aiuto con piccoli e semplici accorgimenti. A tutti noi è successo di ascoltare domande sul perchè delle cose che ci circondano e di fronte a questi quesiti gli adulti si possono porre in due modi diversi: rispondere che le cose sono semplicemente come sono, oppure spiegarne il motivo. Meglio ancora, si può far ipotizzare una spiegazione al bambino stesso, incoraggiandolo.

Ad ogni modo, nessun genitore, insegnante o bambinaia hanno sempre il tempo e la pazienza per approfittare delle molte, moltissime opportunità che ogni giorno si presentano. Un nuovo libro di Kathy Hirsh-Pasek e Roberta Golinkoff, intitolato Becoming Brilliant: What Science Tells Us About Raising Successful Children, può mostrare la grandezza di questi momenti, comparandoli al cambio climatico. Infatti, ciò che si fa con ibambini oggi, sarà significativo tra 20 anni.

 

 

Se non si agisce a riguardo in maniera adeguata, allora niente figli intelligenti. Le due autrici partono dalla scienza per aiutare genitori e adulti in questo compito, costruendo il loro pensiero attorno alle cosiddette 6 C: collaborazione, comunicazione, contenuto, pensiero critico, creatività e fiducia in sè stessi (i termini sono stati tradotti dall’inglese). In particolare, bisogna educare a rischiare, poichè altrimenti non ci saranno nemmeno dei successi. Se volete crescere figli intelligenti, dovete perciò osservare quale di questi aspetti prevale e cercare di non metterlo a tacere.

Ad esempio, se il bambino ha uno sviluppato pensiero critico, bisogna incoraggiarlo a chiedere di più, soprattutto concentrandosi su come le altre persone pensano. È importante mostrargli un altro punto vista per aiutarlo a riconoscere che le cose non sono sempre ciò che sembrano, aiutandolo così a comprendere il pensiero critico in sè. Un altro suggerimento della scienza per avere figli intelligenti è essere coscienti che l’apprendimento inizia già prima della nascita. In particolare a scuola, si stanno preparando ad essere dei computer viventi, sbraitando dei fatti. Invece, bisogna farli diventare degli esseri sociali migliori, navigando tra le relazioni fino ad essere cittadini di una comunità. Per questo bisogna ridefinire il significato di successo dentro e fuori le mura scolastiche.

Guarda anche:



Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
OFFLINE
Post: 33.378
Sesso: Femminile
16/12/2016 20.41
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota

[SM=g1740717] [SM=g1740720] LA STORIA DI 4 CANDELE

Quando avrete ascoltato questa brevissima storia, entrando in un Santuario, o in un'altra chiesa vi troverete ad accendere una candela, un cero votivo, ci penserete di più e più seriamente al gesto che state compiendo. Ce lo auguriamo di cuore.

gloria.tv/video/Lq6oB31JHPRR3KGKBeFNJNq6g
www.youtube.com/watch?v=pwwcfmfHeZ4&t=2s

Movimento Domenicano del Rosario
www.sulrosario.org
info@sulrosario.org

e... c'è anche il grande Peter Hollens [SM=g1740722]
guardate il suo video familiare con la Famiglia.... e, perché no, anche VOI, NOI, siamo incoraggiati a fare altrettanto....

www.youtube.com/watch?v=8tC5NSyY_lQ









[SM=g1740738] [SM=g1740750] [SM=g1740752]

[Modificato da Caterina63 16/12/2016 21.27]
Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
OFFLINE
Post: 33.378
Sesso: Femminile
21/01/2017 15.55
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota

[SM=g1740717] [SM=g1740720] NON esiste che la "MIA" croce sia più leggera o più pesante della TUA; non esistono paragoni, ESISTE SOLO LA CROCE e ciò che ci accomuna è LA SPERANZA DI AIUTARCI INSIEME A PORTARE OGNUNO LA PROPRIA .... ma non da soli [SM=g1740733]

NOI ABBIAMO DIO che facendosi Uomo si è preso le nostre CROCI aiutandoci a portarle..... L'uomo NON è Dio, ma portiamo dentro di noi la SUA tempra, la sua immagine, la sua forza, se l'accogliamo.... Si inizia AMANDO LA VITA IN OGNI DIFFICOLTA', si accettano le croci e si accoglie LA SFIDA... Guardate questo ragazzo, dal bacino in su sembra tagliato a metà con effetti del PC ma è tutto reale.... e la sua voglia di VINCERE è contagiosa [SM=g1740733]

www.youtube.com/watch?v=jZx0t1Pj_S8






[SM=g1740738]

Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 16.28. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com