DIFENDERE LA VERA FEDE
printprintFacebook

A tutti voi che passate da qui: BENVENUTI
Se avete desiderio di capire che cosa insegna la Bibbia che il Magistero della Santa Chiesa, con il Sommo Pontefice ci insegna, questo Gruppo fa per voi. Non siamo "esperti" del settore, ma siamo Laici impegnati nella Chiesa che qui si sono incontrati da diverse parti d'Italia per essere testimoni anche nella rete della Verità che tentiamo di vivere nel quotidiano, come lo stesso amato Giovanni Paolo II suggeriva.
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Notiziario di RaffellaBlog sulla vita della Chiesa e del ministero petrino

Last Update: 7/23/2013 12:17 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 35,569
Gender: Female
7/23/2013 12:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

sabato 20 luglio 2013

Un saluto affettuosissimo a tutti :-) (Raffaella)

 
Carissimi amici,
l'ultimo anno e' stato decisamente faticoso per i tanti avvenimenti che si sono avvicendati e per le forti emozioni che abbiamo provato.
E' giunto quindi il momento di prendersi un po' di riposo ed un periodo di riflessione che servira' per ricaricare le pile e per metabolizzare con la dovuta calma ed il necessario silenzio quanto accaduto piu' o meno recentemente.
Tranquilli! Non si tratta di un abbandono.
Alla ripresa ci sara' ancora tanto da fare. Fra l'altro abbiamo ancora moltissimi video da caricare sul canale YouTube del blog e una montagna di testi da segnalare :-)))
Prendiamoci questo momento di pausa e di riflessione approfittandone anche per intensificare la preghiera.
Abbraccio tutti voi con grande affetto e vi ringrazio di tutti.
A presto :-)
Raffaella

Papa Francesco ha chiesto a Benedetto XVI di accompagnare con la preghiera il suo viaggio in Brasile (Izzo)

 
PAPA: MEZZ'ORA CON RATZINGER PRIMA DI GMG RIO DE JANEIRO

Salvatore Izzo


(AGI) - CdV, 19 lug. 


Papa Francesco ha chiesto al Papa Emerito Benedetto XVI di accompagnare con la preghiera il suo viaggio in Brasile e la Giornata Mondiale della Gioventu' di Rio de Janeiro. Lo ha fatto in un cordiale colloquio di circa 30 minuti nella residenza di Ratzinger, cioe' nel monastero di clausura "Mater Ecclesiae".

"Oggi pomeriggio, poco dopo le 16,00 il Papa Francesco si e' recato a far visita al Papa Emerito Benedetto XVI per chiedergli di accompagnare nei prossimi giorni con la vicinanza spirituale e la preghiera il suo prossimo viaggio in Brasile e i giovani riuniti per la Giornata Mondiale della Gioventu' a Rio de Janeiro, Giornata che era stata indetta ed annunciata dal Papa Benedetto", ha reso noto il portavoce, padre Federico Lombardi precisando che Bergoglio ha portato a Ratzinger "il libretto del programma del viaggio, in modo che possa partecipare spiritualmente e, se crede, seguire le trasmissioni dei diversi eventi, e gli ha anche fatto omaggio della medaglia commemorativa preparata per il viaggio".
Lombardi ha riferito anche che "Benedetto XVI ha assicurato la sua preghiera, ricordando le esperienze intense e meravigliose dei passati incontri mondiali con i giovani a Colonia, Sydney e Madrid".
"L'incontro di oggi - ha concluso Lombardi - e' iniziato con un momento di preghiera comune nella Cappella e proseguito con un cordiale colloquio, e' durato circa mezz’ora". 

© Copyright (AGI)

IL VANGELO DEL GIORNO

 
Sabato 20 luglio 2013

CALENDARIO ROMANO


Dal Vangelo secondo Matteo 12,14-21. 


I farisei però, usciti, tennero consiglio contro di lui per toglierlo di mezzo. 

Ma Gesù, saputolo, si allontanò di là. Molti lo seguirono ed egli guarì tutti, 
ordinando loro di non divulgarlo, 
perché si adempisse ciò che era stato detto dal profeta Isaia: 
Ecco il mio servo che io ho scelto; il mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto. Porrò il mio spirito sopra di lui e annunzierà la giustizia alle genti. 
Non contenderà, né griderà, né si udrà sulle piazze la sua voce. 
La canna infranta non spezzerà, non spegnerà il lucignolo fumigante, finché abbia fatto trionfare la giustizia; 
nel suo nome spereranno le genti.       

CALENDARIO AMBROSIANO


Dal Vangelo secondo Matteo 13,54-58. 


E venuto nella sua patria insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove mai viene a costui questa sapienza e questi miracoli? 

Non è egli forse il figlio del carpentiere? Sua madre non si chiama Maria e i suoi fratelli Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? 
E le sue sorelle non sono tutte fra noi? Da dove gli vengono dunque tutte queste cose?». 
E si scandalizzavano per causa sua. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». 
E non fece molti miracoli a causa della loro incredulità.     

LETTURE DEL GIORNO


CALENDARIO ROMANO


Libro dell’Esodo 12,37-42. 


Gli Israeliti partirono da Ramses alla volta di Succot, in numero di seicentomila uomini capaci di camminare, senza contare i bambini. 

Inoltre una grande massa di gente promiscua partì con loro e insieme greggi e armenti in gran numero. 
Fecero cuocere la pasta che avevano portata dall'Egitto in forma di focacce azzime, perché non era lievitata: erano infatti stati scacciati dall'Egitto e non avevano potuto indugiare; neppure si erano procurati provviste per il viaggio. 
Il tempo durante il quale gli Israeliti abitarono in Egitto fu di quattrocentotrent'anni. 
Al termine dei quattrocentotrent'anni, proprio in quel giorno, tutte le schiere del Signore uscirono dal paese d'Egitto. 
Notte di veglia fu questa per il Signore per farli uscire dal paese d'Egitto. Questa sarà una notte di veglia in onore del Signore per tutti gli Israeliti, di generazione in generazione. 

Salmi 136(135),1.23-24.10-12.13-15. 


Alleluia. Lodate il Signore perché è buono: perché eterna è la sua misericordia. 

Nella nostra umiliazione si è ricordato di noi: perché eterna è la sua misericordia; 
ci ha liberati dai nostri nemici: perché eterna è la sua misericordia. 

Percosse l'Egitto nei suoi primogeniti: perché eterna è la sua misericordia. 

Da loro liberò Israele: perché eterna è la sua misericordia; 
con mano potente e braccio teso: perché eterna è la sua misericordia. 

Divise il mar Rosso in due parti: perché eterna è la sua misericordia. 

In mezzo fece passare Israele: perché eterna è la sua misericordia. 
Travolse il faraone e il suo esercito nel mar Rosso: perché eterna è la sua misericordia. 

CALENDARIO AMBROSIANO


Libro dei Numeri 14,1-24. 


Allora tutta la comunità alzò la voce e diede in alte grida; il popolo pianse tutta quella notte. 

Tutti gli Israeliti mormoravano contro Mosè e contro Aronne e tutta la comunità disse loro: "Oh! fossimo morti nel paese d'Egitto o fossimo morti in questo deserto! 
E perché il Signore ci conduce in quel paese per cadere di spada? Le nostre mogli e i nostri bambini saranno preda. Non sarebbe meglio per noi tornare in Egitto?". 
Si dissero l'un l'altro: "Diamoci un capo e torniamo in Egitto". 
Allora Mosè e Aronne si prostrarono a terra dinanzi a tutta la comunità riunita degli Israeliti. 
Giosuè figlio di Nun e Caleb figlio di Iefunne, che erano fra coloro che avevano esplorato il paese, si stracciarono le vesti 
e parlarono così a tutta la comunità degli Israeliti: "Il paese che abbiamo attraversato per esplorarlo è un paese molto buono. 
Se il Signore ci è favorevole, ci introdurrà in quel paese e ce lo darà: è un paese dove scorre latte e miele. 
Soltanto, non vi ribellate al Signore e non abbiate paura del popolo del paese; è pane per noi e la loro difesa li ha abbandonati mentre il Signore è con noi; non ne abbiate paura". 
Allora tutta la comunità parlò di lapidarli; ma la Gloria del Signore apparve sulla tenda del convegno a tutti gli Israeliti. 
Il Signore disse a Mosè: "Fino a quando mi disprezzerà questo popolo? E fino a quando non avranno fede in me, dopo tutti i miracoli che ho fatti in mezzo a loro? 
Io lo colpirò con la peste e lo distruggerò, ma farò di te una nazione più grande e più potente di esso". 
Mosè disse al Signore: "Ma gli Egiziani hanno saputo che tu hai fatto uscire questo popolo con la tua potenza 
e lo hanno detto agli abitanti di questo paese. Essi hanno udito che tu, Signore, sei in mezzo a questo popolo, e ti mostri loro faccia a faccia, che la tua nube si ferma sopra di loro e che cammini davanti a loro di giorno in una colonna di nube e di notte in una colonna di fuoco. 
Ora se fai perire questo popolo come un solo uomo, le nazioni che hanno udito la tua fama, diranno: 
Siccome il Signore non è stato in grado di far entrare questo popolo nel paese che aveva giurato di dargli, li ha ammazzati nel deserto. 
Ora si mostri grande la potenza del mio Signore, perché tu hai detto: 
Il Signore è lento all'ira e grande in bontà, perdona la colpa e la ribellione, ma non lascia senza punizione; castiga la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione. 
Perdona l'iniquità di questo popolo, secondo la grandezza della tua bontà, così come hai perdonato a questo popolo dall'Egitto fin qui". 
Il Signore disse: "Io perdono come tu hai chiesto; 
ma, per la mia vita, com'è vero che tutta la terra sarà piena della gloria del Signore, 
tutti quegli uomini che hanno visto la mia gloria e i prodigi compiuti da me in Egitto e nel deserto e tuttavia mi hanno messo alla prova già dieci volte e non hanno obbedito alla mia voce, 
certo non vedranno il paese che ho giurato di dare ai loro padri. Nessuno di quelli che mi hanno disprezzato lo vedrà; 
ma il mio servo Caleb che è stato animato da un altro spirito e mi ha seguito fedelmente io lo introdurrò nel paese dove è andato; la sua stirpe lo possiederà. 

Salmi 97(96),1-6. 


Il Signore regna, esulti la terra, 

gioiscano le isole tutte. 
Nubi e tenebre lo avvolgono, 
giustizia e diritto sono la base del suo trono. 

Davanti a lui cammina il fuoco e brucia tutt'intorno i suoi nemici. 

Le sue folgori rischiarano il mondo: vede e sussulta la terra. 
I monti fondono come cera davanti al Signore, 
davanti al Signore di tutta la terra. 

I cieli annunziano la sua giustizia 

e tutti i popoli contemplano la sua gloria. 

Lettera agli Ebrei 3,12-19. 


Guardate perciò, fratelli, che non si trovi in nessuno di voi un cuore perverso e senza fede che si allontani dal Dio vivente. 

Esortatevi piuttosto a vicenda ogni giorno, finché dura quest'oggi, perché nessuno di voi si indurisca sedotto dal peccato. 
Siamo diventati infatti partecipi di Cristo, a condizione di mantenere salda sino alla fine la fiducia che abbiamo avuta da principio. 
Quando pertanto si dice: Oggi, se udite la sua voce, non indurite i vostri cuori come nel giorno della ribellione, 
chi furono quelli che, dopo aver udita la sua voce, si ribellarono? Non furono tutti quelli che erano usciti dall'Egitto sotto la guida di Mosè? 
E chi furono coloro di cui si è disgustato per quarant'anni? Non furono quelli che avevano peccato e poi caddero cadaveri nel deserto? 
E a chi giurò che non sarebbero entrati nel suo riposo, se non a quelli che non avevano creduto? 
In realtà vediamo che non vi poterono entrare a causa della loro mancanza di fede. 

venerdì 19 luglio 2013

Papa Francesco visita Benedetto XVI per chiedergli di accompagnare spiritualmente la Gmg

 
Papa Francesco visita Benedetto XVI per chiedergli di accompagnare spiritualmente la Gmg

Oggi pomeriggio, poco dopo le 16,00 Papa Francesco si è recato a far visita al Papa emerito Benedetto XVI per chiedergli di accompagnare nei prossimi giorni con la vicinanza spirituale e la preghiera il suo prossimo viaggio in Brasile e i giovani riuniti per la Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro. Lo riferisce una nota della Sala Stampa Vaticana in cui si ricorda che la Gmg era stata indetta ed annunciata da Benedetto XVI. Papa Francesco gli ha portato il libretto del programma del viaggio, in modo che possa partecipare spiritualmente e, se crede, seguire le trasmissioni dei diversi eventi; gli ha anche fatto omaggio della medaglia commemorativa preparata per il viaggio. Benedetto XVI ha assicurato la sua preghiera, ricordando le esperienze intense e meravigliose dei passati incontri mondiali con i giovani a Colonia, Sydney e Madrid. L’incontro, iniziato con un momento di preghiera comune nella Cappella e proseguito con un cordiale colloquio, è durato circa mezz’ora.

 
© Copyright Radio Vaticana

COMUNICATO
 
Oggi pomeriggio, poco dopo le 16,00 il Papa Francesco si è recato a far visita al Papa emerito Benedetto XVI per chiedergli di accompagnare nei prossimi giorni con la vicinanza spirituale e la preghiera il suo prossimo viaggio in Brasile e i giovani riuniti per la Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro, Giornata che era stata indetta ed annunciata dal Papa Benedetto. Gli ha portato il libretto del programma del viaggio, in modo che possa partecipare spiritualmente e, se crede, seguire le trasmissioni dei diversi eventi; gli ha anche fatto omaggio della medaglia commemorativa preparata per il viaggio.
Benedetto XVI ha assicurato la sua preghiera, ricordando le esperienze intense e meravigliose dei passati incontri mondiali con i giovani a Colonia, Sydney e Madrid.
L’incontro, iniziato con un momento di preghiera comune nella Cappella e proseguito con un cordiale colloquio, è durato circa mezz’ora.

Papa Francesco in visita a Benedetto XVI con il libretto del viaggio a Rio de Janeiro (Ambrogetti)

 
Clicca qui per leggere la notizia.

Ior, Lombardi: su prelato notizie inattendibili. Papa Francesco istituisce una commissione d'inchiesta sulle finanze vaticane. Fra i membri anche un ex ministro di Singapore (Izzo)

 
IOR: SU PRELATO NOTIZIE INATTENDIBILI

Salvatore Izzo


(AGI) - CdV, 19 lug. 


Sono "inattendibili" le rivelazioni di un settimanale italiano riguardanti il nuovo prelato dello Ior, monsignor Battista Ricca. Lo ha affermato il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi, che ha spiegato il senso della sua precisazione affermando che si riferisce all'insieme dell'articolo, cioe' non ad ogni singolo dettaglio, compresi quelli che di per se' non hanno valenza di prova del comportamento, che il settimanale definisce scandaloso, attribuito al sacerdote che e' anche direttore della Domus Santa Marta (incarico prestigioso e di tutto rispetto, se si considera che la struttura ospita i cardinali durante il Conclave).

Gia' qualche settimana fa un blog curato dall'autore dell'articolo aveva anticipato nella sostanza le "accuse" rivolte al sacerdote, commentandole con l'annuncio  che il Papa lo avrebbe rimosso. Questo non e' accaduto, ed anzi - successivamente alla ripresa delle accuse da parte di altri media -  l'Osservatore Romano ha pubblicato un comunicato sulla prima riunione della Commissione referente sullo Ior, alla quale ha partecipato Papa Francesco, sottolineando esplicitamente la presenza all'incontro di monsignor Ricca. Un segnale chiaro che pero' evidentemente non e' stato sufficiente. Certo e' che la Commissione referente sta lavorando alla revisione di tutti i conti correnti dello Ior anche per verificare se sono state seguite in passato le procedure previste. E questo fatto potrebbe spiegare la diffusione di un dossier come quello riguardante Ricca, nel quale alcuni episodi reali (come il fatto di essere rimasto chiuso in ascensore con un giovane a causa di un guasto) vengono letti a sostegno di una determinata tesi.
Resta il punto fermo che Papa Francesco, pur a conoscenza delle accuse mosse al suo collaboratore ed avendo avuto modo di verificare se fossero consistenti o meno, ha deciso di lasciarlo al suo posto e sembra difficile che lo avreabbe fatto se ritenesse fondate le accuse di immoralita'.  

© Copyright (AGI)


PAPA: ISTITUISCE COMMISSIONE D'INCHIESTA SU FINANZE VATICANE


Salvatore Izzo


(AGI) - CdV, 19 lug.

Papa Francesco vuole vederci chiaro nelle Finanze Vaticane, i cui bilanci sono tornati quest'anno in leggero attivo. E per questo ha istituito una Commissione referente che dovra' raccogliere "puntuali informazioni sulle questioni economiche interessanti le Amministrazioni vaticane", al fine di favorire "la semplificazione e razionalizzazione degli Organismi esistenti e ad una piu' attenta programmazione delle attivita' economiche di tutte le Amministrazioni vaticane". Lo ha spiegato lui stesso nel chirografo, cioe' un documento autografo, pubblicato oggi e firmato appena ieri. Composta da 7 laici di vari paesi e da un solo ecclesiastico, la Commissione referente coopera, ha deciso il Papa, "con il Consiglio dei Cardinali per lo studio dei problemi organizzativi e amministrativi della Santa Sede, nel suo apprezzato lavoro, offrendo il supporto tecnico della consulenza specialistica ed elaborando soluzioni strategiche di miglioramento, atte ad evitare dispendi di risorse economiche, a favorire la trasparenza nei processi di acquisizione di beni e servizi, a perfezionare l'amministrazione del patrimonio mobiliare e immobiliare, ad

operare con sempre maggiore prudenza in ambito finanziario, ad assicurare una corretta
applicazione dei principi contabili ed a garantire assistenza sanitaria e previdenza sociale a tutti
gli aventi diritto". La nuova Commissione  dovra' ovviamente collaborare anche con gli 8 cardinali nominati da Francesco perche' lo aiutino nel governo della Chiesa Universale e la riforma della Curia Romana, ma in ogni caso riferira' direttamente al Papa e consegnera' a lui ogni elaborato e documento e, alla fine del lavoro, l'intero archivio. Rispondendo in merito ai giornalisti, il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, ha sottolineato che "per principio la revisione dei conti e' affidata a esperti esterni all'amministrazione che viene controllata".
Per padre Lombardi, l’iniziativa di Papa Francesco rappresenta "una novita’ assoluta" e non deve essere letta come se venisse tolta la fiducia agli attuali dirigenti dei diversi dicasteri (Apsa, Prefettura degli Affari Economici, Governatorato ma per alcuni aspetti anche Propaganda fide e altri) coinvolti negli approfondimenti della Commissione Referente. "Tutti - ha spiegato - continuano a fare il loro lavoro e la Commissione riferira’ solo al Papa".
"La Commissione - scrive infatti Francesco nel chirografo - ci tiene informati sul suo lavoro e Ci consegna gli esiti dello stesso. 
Essa e’ tenuta a depositarci l’intero archivio cartaceo e digitale alla conclusione del suo mandato". Per decisione del Papa, infine, "la Commissione viene dotata delle risorse, compresi interpreti e traduttori, e degli strumenti adeguati alle sue funzioni istituzionali. Essa puo’ avvalersi della collaborazione di esperti e di societa’ di consulenza da individuare sia all’esterno, in tutto il mondo, che all’interno della Santa Sede che non si trovino in conflitto di interessi per l’esercizio di professioni, di funzioni o di incarichi connessi con le attivita’ delle Amministrazioni vaticane".

© Copyright (AGI)


PAPA: ANCHE UN EX MINISTRO DI SINGAPORE TRA INQUIRENTI SU FINANZE


Salvatore Izzo


(AGI) - CdV, 19 lug. 

Ad offrire "il supporto tecnico della consulenza specialistica" per una revisione dell’intero sistema delle Finanze Vaticane, Papa Francesco ha chiamato 7 laici "esperti di materie giuridiche, economiche, finanziarie e organizzative, gia’ illustri consulenti o revisori di istituzioni economiche vaticane od ecclesiastiche. Unico

ecclesiastico e’ il segretario". Tra i componenti c’e’ anche George Yeo, che e’ stato ministro in diversi dicasteri a Singapore, il suo Paese.
Il presidente sara’ Joseph F.X. Zahra di Malta, attuale revisore generale della Prefettura degli Affari Economici, dalla quale viene anche il segretario, il sacerdote spagnolo Lucio Angel Vallejo Balda, che e’ anche segretario del dicastero. Gli altri membri sono Jean-Baptiste de Franssu (Francia), Enrique Llano (Spagna), Jochen Messemer (Germania), Francesca Immacolata Chaouqui (Italia) e Jean Videlain-Sevestre
(Francia). Con Zahra, anche Messemer fa gia’ parte dei Revisori internazionali della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede. La Commissione iniziera’ i suoi lavori al piu’ presto. Una prima riunione e’ prevista poco dopo il ritorno del Santo Padre dal Brasile. "Il Santo Padre - ha affermato il portavoce della Santa Sede, padre Federico LOmbardi - si augura una felice e produttiva collaborazione tra la Commissione e le Amministrazioni vaticane interessate dai suoi lavori". 

© Copyright (AGI)

Regno Unito: delusione dei vescovi cattolici per l’approvazione della legge sulle nozze gay

 
Clicca qui per leggere il commento.
Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
La Stagione Calcistica 2019/20 (Serie A- Champions & Europa League - Premier - Coppa Italia - Liga - Bundesliga - Ligue 1 - MLS)Ankie & Friends - L&#...28 pt.8/17/2019 9:33 PM by anklelock89
label lampeggianteExcel Forum27 pt.8/17/2019 9:27 PM by rollis13
Emanuela BonchinoTELEGIORNALISTE FANS FORU...24 pt.8/16/2019 11:43 PM by magootelma
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:47 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com