DIFENDERE LA VERA FEDE
printprintFacebook

A tutti voi che passate da qui: BENVENUTI
Se avete desiderio di capire che cosa insegna la Bibbia che il Magistero della Santa Chiesa, con il Sommo Pontefice ci insegna, questo Gruppo fa per voi. Non siamo "esperti" del settore, ma siamo Laici impegnati nella Chiesa che qui si sono incontrati da diverse parti d'Italia per essere testimoni anche nella rete della Verità che tentiamo di vivere nel quotidiano, come lo stesso amato Giovanni Paolo II suggeriva.
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

LA FSSPX RICONOSCIUTA GIURIDICAMENTE IN ARGENTINA?

Last Update: 4/14/2015 8:07 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 35,564
Gender: Female
4/13/2015 12:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote




  La Fraternità San Pio X riconosciuta in Argentina, come parte della Chiesa cattolica romana


Nella Gazzetta Ufficiale Argentina sono i seguenti: a richiesta di Arcivescovo di Buenos Aires, il Cardinale Poli , è concessa alla Fraternità di San Pio X, fondata dall'Arcivescovo Marcel Lefebvre, lo status di "Associazione di diritto diocesano. . Società di Vita Apostolica "e riconosce" che la fraternità è accreditata come una persona giuridica pubblica SEDE APOSTOLICA ROMANA CHIESA CATTOLICA, secondo le norme del Codice di Diritto Canonico ".

Con tutta la saggezza che viene con non avere una migliore informazione per valutare con precisione l'esatta portata di questo articolo, al di là delle formalità di legge, sembra sconsiderato interpretare questo importante gesto del cardinale Poli come un grande movimento verso forse il punta di un iceberg, possiamo aspettarci un esito felice ottimista breve termine globale.

Riprodurre la risoluzione ufficiale:

Risoluzione 25/2015

Breakfast. As., 2015/03/17

VISTO File No. 9028/2015 del Registro MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E CULTO, legge n 24.483 e il suo decreto regolamentare n 491 del 21 SETTEMBRE 1995, e

CONSIDERANDO:

Che sotto il Protocollo n ° 084/15 del 23 febbraio 2015, l'arcivescovo di Buenos Aires, il Cardinale Mario Aurelio POLI chiede che la "fraternità degli apostoli di Gesù e Maria" (Società di San Pio X) è preso , fino a trovare il definitivo quadro giuridico nella Chiesa universale, come Associazione di diritto diocesano, come disciplinato dal canonico 298 del Codice di Diritto Canonico, in fieri essere una Società di Vita Apostolica, con tutti i benefici che questo legittimo e nel rispetto di tutti gli obblighi ad esso lei ha fatto riferimento a precipitare anche loro funzioni per il Vescovo diocesano.

Detto fraternità è accreditata come persona giuridica pubblica nella Chiesa Cattolica Apostolica Romana, ai sensi delle norme del Codice di Diritto Canonico.

Che secondo i propri statuti, approvati dalla competente autorità ecclesiastica, la fraternità è una società di vita comune senza voti sacerdotali, a imitazione delle società per le Missioni Estere (conf. Capitolo I, articolo 1, Statuto della Società degli Apostoli Gesù e Maria).

Tale articolo 3, comma f), del Dlgs 491/95 che autorizza la registrazione nel Registro di sistema creato dalla legge n 24483, per le persone giuridiche riconosciute dall'autorità ecclesiastica che sono simili o analoghi agli Istituti di Vita Consacrata e le società di vita apostolica.

Che l'istituzione richiedente abbia rispettato tutte le prescrizioni della normativa vigente, accompagnando il suo statuto decreto di erezione e di memoria, secondo le disposizioni della legge n 24.483.

Corrispondente ad aderire a questa voce ogni volta che il richiedente rientra nei termini previsti dalla regola 3, comma f), del Dlgs 491/95.

Che questa misura è rilasciato in esercizio dei poteri conferiti dall'articolo 17 del Dlgs 491/95.

Pertanto,

IL SEGRETARIO

CULT

DELIBERATO:

ARTICOLO 1 - così riconosciuta come persona giuridica "FRATELLANZA degli Apostoli di Gesù e Maria" (Società di San Pio X), associazione di diritto diocesano, sede sociale e indirizzo speciale per la strada Venezuela N ° 1318, AUTONOMA CITY BUENOS AIRES, che è registrato con il numero centottanta (381) del Registro di Istituti di vita consacrata.

ARTICOLO 2 - Per concedere personaggio organizzazione di tale entità di bene pubblico a tutti gli effetti del caso.

ARTICOLO 3 - Sia noto che la persona giuridica è beneficiato dal trattamento previsto dall'articolo 20, comma e), della legge sull'imposta sul reddito (testo ordinata nel 1997).

ARTICOLO 4 - Comunicare, pubblicata, presentata al Registro Nazionale e il file ufficiale. - Emb. WILLIAM R. OLIVERI, segretario di culto.

[È possibile verificare queste informazioni collegandosi sul sito della Gazzetta Ufficiale argentino indicando le vostre risoluzioni del browser 25 2015]




Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
Sondaggi Elettorali di Ankie & FriendsAnkie & Friends - L&#...47 pt.7/21/2019 6:38 PM by anklelock89
Bari pigliatutto....e noi🤔blog191230 pt.7/21/2019 8:37 PM by m.totaro
Stalking nei confronti di minore da parte di bonvysCuba Facile20 pt.7/22/2019 7:47 AM by enmanuel
OFFLINE
Post: 35,564
Gender: Female
4/14/2015 8:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

 Il commento al vescovo Guido Pozzo, segretario della Pontificia commissione «Ecclesia Dei», che si occupa del dialogo con la Fraternità:


«Sono contento che in Argentina si sia potuta trovare questa soluzione, che, va precisato, non coinvolge la Santa Sede. Non si tratta di un riconoscimento giuridico della San Pio X come società clericale, rimane aperta la questione della legittimità dell'esercizio del ministero sacerdotale dei loro preti. Ma certamente è un ulteriore segno di benevolenza nei confronti di questa realtà da parte della Chiesa cattolica. Con la sua decisione l'ordinario di Buenos Aires riconosce che i membri della Fraternità sono cattolici, anche se non ancora nella piena comunione con Roma. Noi continuiamo a lavorare perché si arrivi alla piena comunione e all'inquadramento giuridico della Fraternità nella Chiesa cattolica».


È in corso la traduzione del Decreto e del commento di Rorate caeli. Nel frattempo ricordiamo che la risoluzione viene dalla Segreteria del culto, l'ufficio del Ministero degli Esteri e del Culto Argentino che si occupa delle relazioni del governo con gli enti religiosi, in particolare con la Chiesa cattolica, la quale rimane la religione di Stato riconosciuta nella Repubblica Argentina (articolo 2 della Costituzione 1853, rivisto nel 1994).


La Risoluzione del Cardinale Poli, scelto con cura da Papa come suo successore a Buenos Aires, reca l'annotazione che è in itinere il riconoscimento della Fraternità. E lo stesso Papa Francesco aveva promesso di aiutare la Fraternità San Pio X ad ottenere il riconoscimento nel suo paese d'origine come associazione cattolica per fini legali e amministrativi. Cito dal sito di don Camillo:


Quando, da Cardinale, si trovava in Argentina, il Superiore di Distretto [Christian Bouchacourt] andò da lui per chiedere un favore di tipo amministrativo, slegato da questioni ecclesiali; una questione di documenti di residenza. Il governo argentino, molto sinistrorso, fa un uso strumentale del Concordato per darci contro, e ci dice: "dite di essere cattolici, pertanto dovete avere la firma del Vescovo per risiedere qui". C'era una soluzione semplice: dichiararci una chiesa indipendente per l'ordinamento civile, ma non volevamo farlo, perché siamo cattolici. E il Cardinale ci disse: "no no, siete Cattolici voi, è evidente; vi aiuterò", e ha scritto al governo una lettera in nostro favore. Non bastò, perché il governo argentino trovò un documento opposto, firmato dal nunzio. Ora che è il Papa, il nostro avvocato si è recato da lui per riferire che la questione è tuttora aperta, e chiedergli di nominare un Vescovo argentino capace di risolverla. Il Papa gli ha risposto "Sì, e quel Vescovo sono io. Vi ho promesso di aiutarvi, e lo farò". 







Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:05 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com