DIFENDERE LA VERA FEDE
printprintFacebook

A tutti voi che passate da qui: BENVENUTI
Se avete desiderio di capire che cosa insegna la Bibbia che il Magistero della Santa Chiesa, con il Sommo Pontefice ci insegna, questo Gruppo fa per voi. Non siamo "esperti" del settore, ma siamo Laici impegnati nella Chiesa che qui si sono incontrati da diverse parti d'Italia per essere testimoni anche nella rete della Verità che tentiamo di vivere nel quotidiano, come lo stesso amato Giovanni Paolo II suggeriva.
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Perchè una sezione dedicata alla FSSPX? Chiarimenti necessari

Last Update: 11/1/2009 11:46 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 37,431
Gender: Female
11/1/2009 11:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote



Un grazie a:
www.sanpiox.it/public/index.php?option=com_content&view=article&id=82&I...


Domande frequenti

Riconoscete l'autorità del Papa?

Certamente. Ogni sacerdote della Fraternità S.Pio X celebra la Messa citando il nome del Sommo Pontefice e del vescovo del luogo.

Qual'è la vostra concezione della fede?

Non vogliamo difendere assolutamente idee personali ma ciò che la Chiesa in materia di fede ha insegnato in venti secoli e che nessuno può cambiare.

Perchè siete in conflitto con la gerarchia della Chiesa?

Dal Concilio Vaticano II nuove dottrine, contrarie al Magistero della Chiesa, sono state propagate e hanno prodotto la gravissima crisi della Chiesa che stiamo vivendo oggi.

Quali sono le tesi che voi contestate al Concilio Vaticano II?

La libertà religiosa per esempio, professata dal decreto Dignitatis Humanae, che concede un diritto positivo all'errore quando invece può essere unicamente, incerti casi, tollerato.
L’ecumenismo, che si fonda sul principio che tutte le religioni posso condurre alla salvezza.
La nuova ecclesiologia, che non identifica più la Chiesa con il Corpo mistico di Gesù Cristo, ma l’estende a tutta l’umanità, che si troverebbe così salvata senza saperlo.
La collegialità episcopale poi che pone due autorità supreme nella Chiesa: il Papa ed il collegio dei vescovi, opponendosi così alla sua divina costituzione fondata su Pietro.

Il Concilio Vaticano II non è infallibile?

I pontefici che lo hanno convocato e concluso hanno voluto un concilio pastorale e non dottrinale, senza quindi voler definire nessuna verità di fede. Per questo la sua autorità non è vincolante quando contraddice il magistero infallibile che lo precede.

E' vero che siete scismatici?

No. Mons. Lefebvre e la Fraternità San Pio X hanno sempre riconosciuto l'autorità del Papa, senza mai voler fondare una Chiesa parallela e quindi scismatica .
L' autorità del Papa comunque non è arbitraria ma vincolata all'insegnamento della Verità Rivelata che neanche il Sommo Pontefice può cambiare. La stessa obbedienza all'autorità è subordinata alla fede che essa deve trasmettere intatta.

Mons. Lefebvre, il 30 giugno 1988, consacrando quattro vescovi senza il permesso esplicito del Papa non è forse incorso insieme a loro in una scomunica?

Mons. Lefebre ha fatto queste consacrazioni invocando lo stato di necessità, in uno stato di crisi della Chiesa senza precedenti. Il decreto che lo ha colpito, insieme ai vescovi da lui consacrati, è sempre stato considerato invalido dalla Fraternità perché contrario al diritto della Chiesa che prevede la possibilità di agire, in uno stato di crisi della Chiesa come quello attuale, considerando il principio supremo della legge ecclesiastica che è la salvezza delle anime.
Il Papa Benedetto XVI poi, con il decreto del 21 gennaio 2009, ha ritirato in maniera unilaterale questa pseudo-scomunica, riconoscendo che la Fraternità San Pio X non è né scismatica, né scomunicata.

Come giustificate la legittimità del vostro ministero?

Il ministero della Fraternità San Pio X è legittimo perché essa, dopo essere stata riconosciuta dalla Chiesa, non è mai stata validamente soppressa.Il suo insegnamento ed il suo agire poi, sono in tutto conformi alla Tradizione. Nessuno potrà mai condannare ciò che la Chiesa ha fatto per venti secoli. Quello che era vero ieri lo sarà domani e per sempre.
Infine dobbiamo ricordare che la prima condizione per appartenere alla Chiesa è la fede. In una situazione straordinaria di crisi, come quella che viviamo oggi, occorre prendere dei mezzi straordinari, per conservarla. Ecco perché i sacerdoti della Fraternità vengono in aiuto alle anime bisognose e disorientate, che non trovano la buona dottrina ed i buoni sacramenti dove dovrebbero, in tutta legittimità.


Fraternità Sacerdotale San Pio X - Chi siamo

La Fraternità Sacerdotale san Pio X fondata da Mons. Marcel Lefebvre, è una società di vita comune senza voti, riconosciuta dalla Chiesa.
Il 1° novembre 1970 Monsignor Charrière firmava il decreto di fondazione della "Fraternità Sacerdotale Internazionale San Pio X", la erigeva nella diocesi di Friburgo e ne approvava gli statuti.
A questo decreto faceva seguito, il 18 febbraio 1971, da Roma, una lettera di incoraggiamento del cardinale Wright, prefetto della Congregazione per il Clero.
A causa della sua fedeltà alla tradizione, della sua opposizione agli errori del Concilio Vaticano II e alla nuova liturgia a sapore protestante, essa fu vittima di persecuzioni dalla parte di alcuni membri della gerarchia ecclesiastica.

Il Papa Benedetto XVI, con il Motu prorpio del 14 luglio 2007 riconosceva che la Messa tradizionale, detta di S. Pio V non è mai stata abrogata e che ogni sacerdote può celebrarla. Lo stesso Pontefice, con il Decreto del 21 gennaio 2009, affermava che i vescovi della Fraternità S. Pio X non sono né scismatici né scomunicati.

Il fine della Fraternità è il sacerdozio e tutto ciò che lo riguarda e niente più, cioè come Nostro Signore Gesù Cristo l’ha voluto quando disse : “Fate questo in memoria di Me.”
Orientare e realizzare la vita del sacerdote verso ciò che è essenzialmente la sua ragion d’essere : il Santo sacrificio della Messa, con tutto ciò che significa, tutto ciò che ne deriva, tutto ciò che ne è completamento (Statuti della Fraternità Sacerdotale San Pio X)

I Sacerdoti della Fraternità son a disposizione dei confratelli per aiutarli, in modo riservato, ad imparare la celebrazione della Messa Tradizionale.




[Edited by Caterina63 11/1/2009 11:46 PM]
Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
Mostra Evento 1:6 MODELLISMO IN GRANDE MEZZI GRANDI modellismo d...15 pt.10/22/2019 9:46 PM by elefant169
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...8 pt.10/23/2019 2:17 PM by Vincent Adultman
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...7 pt.10/23/2019 1:25 PM by docangelo
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:25 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com