DIFENDERE LA VERA FEDE
printprintFacebook

A tutti voi che passate da qui: BENVENUTI
Se avete desiderio di capire che cosa insegna la Bibbia che il Magistero della Santa Chiesa, con il Sommo Pontefice ci insegna, questo Gruppo fa per voi. Non siamo "esperti" del settore, ma siamo Laici impegnati nella Chiesa che qui si sono incontrati da diverse parti d'Italia per essere testimoni anche nella rete della Verità che tentiamo di vivere nel quotidiano, come lo stesso amato Giovanni Paolo II suggeriva.
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Per l’opposizione al motu proprio un canonico svizzero passa alla FSSPX. Diocesi sotto choc

Last Update: 7/19/2010 7:52 AM
Author
Print | Email Notification    
ONLINE
Post: 37,432
Gender: Female
7/19/2010 7:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

Per l’opposizione al motu proprio un canonico svizzero passa alla FSSPX. Diocesi sotto choc


La notizia è della settimana scorsa ed avevamo promesso ce ne saremmo occupati. Il canonico Yannick-Marie Escher (nella foto), monaco dell’abbazia agostiniana di St. Maurice, nel vallese, alla fine di giugno ha fatto le valigie ed ha lasciato il convento, inviando una lettera di cinque pagine di spiegazioni all'abate e a tutti i suoi confratelli. Ma non è scappato con una donna (o peggio): ha percorso i pochi chilometri che separano il suo monastero da Ecône, la casa madre della Fraternità San Pio X: geograficamente, un tiro di schioppo. Simbolicamente, una distanza di anni-luce. Un po' come il Rubicone di Giulio Cesare: un ruscelletto modesto, ma dall'enorme significato.

La notizia ha fatto grande scalpore perché la ‘fuga’ del canonico Escher è stata del tutto inopinata ed imprevista e, soprattutto, perché ne è protagonista un sacerdote che era tra i più noti e carismatici della sua diocesi. Relativamente giovane (36 anni: un ragazzino, per i canoni clericali), brillante, cappellano di un collegio che conta 1.200 allievi e molto popolare tra gli studenti per il suo humour e per la capacità di parlare con loro di ogni argomento anche leggero (serie televisive, ad esempio). In altri termini: non un prete ‘disadattato’ e emarginato dai suoi confratelli, ma uno dei più in vista della diocesi, estroverso, benvoluto, maestro di cerimonie, collaboratore del giornale diocesano (peraltro dal titolo iettatorio e sepolcrale di Paroisses vivantes, parrocchie vive) e anche di un quotidiano non religioso, Le Nouvelliste.

Nella lunga lettera, che non è stata resa pubblica se non per gli aspetti che ora riferiremo, il canonico lamenta in particolare come tanto l'’abate, quanto il vescovo del luogo fossero pregiudizialmente contrari ad ogni apertura liturgica verso la Tradizione e, in particolare, verso l’applicazione del motu proprio di Benedetto XVI.

In un’intervista rilasciata al quotidiano svizzero
Le Matin il 17 luglio, mons. Joseph Roduit, abate del monastero, esprime profonda amarezza, e lascia chiaramente trasparire la rabbia e il disappunto. La sua preoccupazione maggiore (riferisce l’articolo) è il rapporto che il canonico aveva sui giovani e l’influenza che l’evento potrebbe avere su di loro. E l’abate riferisce che cercherà di evitare ogni contatto tra gli studenti e il loro ex cappellano.

Ma soprattutto, da un piccolo passaggio dell’intervista si capisce tutto, e si comprende quanta ragione abbia avuto il transfuga a lasciarsi alle spalle un ambiente del genere. Ecco qua:

Quando evochiamo la defezione di un altro canonico, che è diventato bonzo quarant’anni fa, monsignore sorride. Questa volta, dice, è ben altra cosa: Ecône rinnega il Vaticano II, ritiene che i papi abbiano sbagliato strada. Entrare a Ecône, è cambiare confessione, rinnegare i propri voti. E’ grave, non gli si poteva fare un male maggiore.

Ecco: se per un abate vivere il proprio sacerdozio in fedeltà alla Tradizione della Chiesa è rinnegare i voti e la religione ed è molto più grave che diventare bonzo buddista, allora veramente chi ha rinnegato voti e religione non è il canonico Escher, ma chi si lamenta della sua scelta coraggiosa.


Enrico


******************************************



Nel ringraziare il Blog di Messainlatino, ci sono due aspetti, a mio parere, che andrebbero considerati:
  
1) non parlerei di "rabbia" la quale è associata ad una reazione SENTIMENTALISTICA o anche alla vendetta, poco confacente allo stato del canonico che dovrebbe incarnare la "santa pazienza" e che dovrebbe abbracciare ogni croce.... quanto, parlerei, della GIUSTA IRA, quella evangelica, quella che fece agire Gesù nello scacciare i mercanti dal Tempio... Wink  Gesù non si "arrabbiò" ma usò quell'ira, quel "bastone" (fece addirittura una cordicella a mo di frusta )  coerentemente ad uno stato di impossibile sopportazione per un bene più grande...  

2) se entrare ad Econe è cambiare religione.... perchè il Papa ha tolto la scomunica ai 4 vescovi? e perchè si sarebbe scomodato a scrivere quella Lettera ai Vescovi nella quale esprime la sua vicinanza alla FSSPX tanto da definire "ODIO", da parte dei vescovi stessi, la sua spinta verso una riappacificazione?  
 
Non gli si "poteva fare un male maggiore" perchè il vescovo è stato punto nella sua superbia, o perchè piuttosto questo gesto potrebbe costituire un segnale, un precedente, che possa portare i fedeli a RAGIONARE sulla grave situazione di apostasia che vive la Chiesa specialmente in certe zone?  
Oserei rispondere affermativamente ad entrambe le domande....  
 
Per quanto mi riguarda, in certi aspetti, vengo già "accusata" di essere una sorta di "lefebvriana" un termine oramai talmente dispregiativo, talmente segnato che denota una cattiveria ed una malizia senza precedenti e assente perfino contro l'essere ariani o protestanti....quando perfino un vescovo diventato poi cardinale, sosteneva negli anni '80/90 che il vero "fumo di Satana" era mons. Lefebvre.....  
Sono grata al Buon Dio che fin da quegli anni mi ha fatto sempre sentire in cuore una enorme INGIUSTIZIA nel trattamento verso la FSSPX, non lo reputo un merito mio, ma una Grazia l'aver visto questi Fratelli con con-passione, che non è pietismo o saccenteria, ma con una certa gratitudine a vivere un Calvario ed una passione anche per ME, perchè non perdessi mai quel richiamo costante ad "approfondire le ragioni della nostra FEDE COMUNE"...  
 
Non so quanto questo Canonico abbia fatto bene a fare questa scelta, ma di certo male non ne ha fatto!  
Il Signore non ci chiede di salvare il mondo o la Chiesa, ma di PERSEVERARE NELLA FEDE..... e se questa viene messa a rischio dagli stessi Superiori, il primo dovere che abbiamo è quello di agire per non perdere la Vocazione che il Signore ci ha donato!  
Questi Superiori denotano un fallimento ed una incapacità che tentano ora di mascherare scaricando le responsabilità sugli altri, in tal caso contro la FSSPX, evitando di assumersi le proprie responsabilità e di agire con profonda umiltà per chiedersi davvero "dove stiamo sbagliando? e se il canonico avesse ragione? Cosa possiamo fare che fino ad oggi non abbiamo fatto?"  
 
Santo Padre, Lei stesso ha parlato di Bastone.... non esiti, insegni ai Vescovi come va usato, certamente non contro un canonico che sceglie un altro luogo dove vivere la FEDE COMUNE, ma contro la propria superbia, contro le pessime inclinazioni che vorrebbero fare del Concilio ancora una sorta di grembo dal quale sarebbe uscita UNA NUOVA CHIESA....


Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)
Mostra Evento 1:6 MODELLISMO IN GRANDE MEZZI GRANDI modellismo d...10 pt.10/22/2019 9:46 PM by elefant169
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...9 pt.10/23/2019 3:31 PM by anklelock89
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...7 pt.10/23/2019 1:25 PM by docangelo
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:39 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com