Notizie in generale dalla Chiesa nel mondo da Radio Vaticana e dall'Osservatore Romano

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Caterina63
00Tuesday, July 6, 2010 2:08 PM
Il Papa nel Regno Unito dal 16 al 19 settembre

Accogliendo gli inviti del governo della Regina Elisabetta II e delle Conferenze episcopali cattoliche di Inghilterra-Galles e della Scozia, Benedetto XVI compirà un viaggio apostolico nel Regno Unito dal 16 al 19 settembre prossimi: lo ha reso noto oggi ufficialmente il direttore della Sala Stampa vaticana padre Federico Lombardi. Nel corso del viaggio il Papa farà visita alla  ...»


Iraq: ucciso un altro cristiano a Mosul

Continua l’agonia della comunità cristiana di Mosul, la città più pericolosa d’Iraq. Ieri in una vera e propria esecuzione mirata, ha perso la vita l’ennesimo cristiano. Siro-ortodosso, Behnam Sabti - 54 anni - lavorava come infermiere all’ospedale statale Al Jumhuriyia di Mosul. Un ordigno fissato sotto la sua auto è esploso mentre l’uomo  ...»



Spagna: i vescovi dicono no all’entrata in vigore della nuova legge sull’aborto


È prevista per oggi, in Spagna, l’entrata in vigore della nuova legge sull’aborto. La normativa “sulla salute sessuale e riproduttiva” – lo ricordiamo - prevede la possibilità di interrompere la gravidanza liberamente fino alla 14esima settimana e in particolari condizioni, quali rischi per la salute della madre o malformazione del feto, fino alla  ...»


Slovenia: cattolici e musulmani bocciano l’equiparazione delle coppie di fatto

“Siamo profondamente convinti che l'equiparazione delle unioni omosessuali con quelle eterosessuali, nonché la possibilità di adozione dei bambini da parte di tali coppie, sia inopportuna, perché non garantisce il ruolo essenziale e non rimpiazzabile del padre e della madre nella vita della famiglia.” Lo hanno affermato in maniera unanime e sottoscritto in una  ...»


Nel Kerala un professore cristiano aggredito e mutilato da estremisti islamici

A Kerala – all’estremità sud-occidentale dell’India – un gruppo di estremisti ha reciso la mano e parte del braccio destro di un professore universitario, accusato di blasfemia in quanto avrebbe inserito, in un questionario preparato lo scorso marzo per gli esami, delle domande offensive verso Maometto. L’esecuzione – riferisce l’agenzia Asianews  ...»


India: i sacerdoti chiedono di intensificare l'impegno in favore dei Dalit

Intensificare e rendere più incisivo l’impegno dei sacerdoti indiani a favore dei Dalit, incoraggiando le sinergie e una maggiore collaborazione. Questa la principale indicazione scaturita da un recente seminario organizzato a Chennai in occasione della conclusione dell’Anno Sacerdotale. “L’impegno dei sacerdoti nella promozione umana dei Dalit e nella costruzione  ...»


Myanmar: la neo diocesi di Kalay in prima linea nella difesa dell’etnia Chin

Aiutare l’etnia Chin, a maggioranza cristiana, affinché riesca a sopravvivere in Myanmar, senza essere costretta ad emigrare: è questo uno dei punti-chiave della pastorale di mons. Lian Khen Thang, vescovo della nuova diocesi di Kaly, eretta nel Paese asiatico il 22 maggio scorso. Risultato del territorio dismembrato della diocesi di Hakha, la nuova giurisdizione ecclesiastica  ...»



Le elezioni presidenziali in Burundi del 28 giugno si sono ben svolte nell’insieme e la Commissione elettorale nazionale indipendente (Ceni) ha corretto gli errori constatati nello scrutinio comunale del 24 maggio scorso. E’ quanto ha dichiarato in conferenza stampa venerdì scorso la Commissione episcopale Giustizia e Pace (Cejp) del Burundi che per questa chiamata alle urne ha ...»


Si terrà in Colombia la prossima riunione della Rete ecumenica mondiale sulla Migrazione (Gem) del Consiglio Ecumenico delle Chiese (Coe). L’incontro è previsto per il prossimo anno e vuole essere un segno concreto di solidarietà con le Chiese e i colombiani da anni dilaniati dal conflitto armato che coinvolge forze armate del governo, gruppi ribelli, trafficanti di ...»


La Chiesa cattolica salvadoregna è contraria al recente provvedimento che renderebbe obbligatorio leggere nelle scuole ogni giorno brani della Bibbia: con queste parole – diffuse in un comunicato dei vescovi – l’arcivescovo di San Salvador, mons. José Luis Escobar Alas, ha ieri commentato, durante un incontro con i giornalisti, la decisione presa giovedì ...»


L’obiettivo principale del I Congresso Educativo Internazionale di professori di religione, etica e morale della Bolivia, realizzato dal 1 al 3 luglio nella città di Cochabamba, è stato quello di rafforzare l'identità e la struttura organizzativa del Consiglio nazionale dei professori di religione, etica e morale) per un servizio più efficace, educativo, ...»


Con la Santa Messa presieduta dal segretario della Conferenza episcopale del Brasile (Cnbb), mons. Dimas Lara Barbosa, si è aperto ieri a Brasilia, il I Congresso missionario per i seminaristi. L'evento riunisce circa 160 seminaristi provenienti da tutto il Brasile, insieme a tre vescovi ed alcuni sacerdoti che lavorano nella formazione dei seminaristi. Padre Estêvão ...»


Da venerdì 9 a domenica 11 luglio la Pastorale Giovanile della Chiesa cattolica di Panama celebrerà il suo Terzo Congresso, nella provincia di Colon, sull'isola di Manzanillo, all'ingresso del Canale nel Mare delle Antille. Lo slogan dell’incontro sarà: "Giovani missionari, testimoni dell'amore di Cristo.” L'obiettivo di questo Congresso –riferisce ...»


“Il sacerdozio è una chiamata, non una carriera; uno stile di vita, non un lavoro; un modo di essere, non una funzione; un impegno che dura tutta la vita, non un servizio temporaneo, un’identità, non un semplice ruolo”. Così la Conferenza episcopale del Malawi (Cem) riassume il significato della vita sacerdotale, in un lungo messaggio pubblicato ...»


Aiutare i sacerdoti a vivere il loro ministero a servizio dell’Eucaristia e della comunità rimanendo fedeli ai loro voti di castità, povertà e obbedienza ed evitando comportamenti indegni del loro ministero, come lo sono gli abusi contro i minori. Questo, in sintesi l’obiettivo delle “Linee guida sulla disciplina sacerdotale e le regole di condotta dei ...»


La realtà e il mistero di tutta la nostra Chiesa sono spiegati dall’ordinazione di un sacerdote: ha parlato così mons. Paul Desfarges ai fedeli della sua diocesi – quella di Costantina-Ippona, in Algeria – attraverso le pagine del numero di maggio-giugno del bimestrale “L’ècho du diocèse de Constantine et d’Hippone”, ...»
Caterina63
00Thursday, July 8, 2010 6:16 PM
Benedetto XVI a Castel Gandolfo, per vivere il riposo del corpo e la contemplazione dell'anima

Benedetto XVI ha trascorso la prima mattinata nella sua residenza estiva di Castel Gandolfo, dopo il trasferimento di ieri pomeriggio dal Vaticano. Il Papa vivrà le prossime settimane di luglio dedicandosi al riposo, lontano da impegni ufficiali, se si eccettua la celebrazione degli Angelus domenicali. Il periodo delle ferie estive come parentesi privilegiata, non solo per il riposo dalle  ...»


Il Papa ai Rogazionisti: rinnovare modi e linguaggi per annunciare il Vangelo

Nuovi linguaggi e modi per annunciare il Vangelo agli uomini: li auspica Benedetto XVI nel Messaggio rivolto all'XI Capitolo generale dei Rogazionisti del Cuore di Gesù, ospitato in questi giorni nel Centro di spiritualità Rogate di Morlupo nei pressi di Roma. Tema di riflessione: “La regola di vita, garanzia dell’identità carismatica, espressione della  ...»


Il Papa nomina i nuovi vescovi di Bogotá e Augsburg

In Colombia il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Bogotá presentata dal cardinale Pedro Rubiano Sáenz, per raggiunti limiti di età. Gli succede mons. Rubén Salazar Gómez, finora arcivescovo di Barranquilla e attualmente presidente della Conferenza episcopale colombiana. Mons. Rubén Salazar Gómez è  ...»


Cina: liberato mons. Giulio Jia Zhiguo, vescovo della diocesi di Zhengding

Ieri, è stato liberato mons. Giulio Jia Zhiguo, vescovo legittimo non ufficiale della diocesi di Zhengding, nella provincia dell’He Bei della Cina continentale. Settantacinquenne, mons. Giulio Jia Zhiguo - riferisce l'agenzia Fides - è molto conosciuto ed è una figura-chiave della Chiesa cinese per la sua fermezza nella fede e per la sua chiara posizione riguardo alla  ...»


Fondazione "Pave the way": Pio XII favorì l'esodo di 200mila ebrei dalla Germania

Pio XII avrebbe organizzato l’esodo dalla Germania di circa 200 mila ebrei appena tre settimane dopo la Notte dei Cristalli (9-10 novembre 1938). È quanto emerge da una ricerca citata dal Daily Telegraph martedì e riportata ancora ieri dal quotidiano israeliano Haaretz. La ricerca è curata dallo storico tedesco Michael Hesemann che sta vagliando gli archivi vaticani per  ...»


L’arcivescovo di Caracas risponde alle accuse del presidente Chavez

L’arcivescovo di Caracas, cardinale Jorge Urosa, ha risposto in una nota alle accuse rivoltegli dal Presidente venezuelano Chavez, che, lo scorso 5 luglio, lo ha definito un oppositore politico contrario alla rivoluzione bolivariana. Cogliendo l’occasione per denunciare il “pericolo che assedia” il Paese, il porporato – che ha ricevuto ampia solidarietà dal  ...»


Argentina: vescovi e associazioni familiari contro la legge sui matrimoni gay

Solidarietà ai senatori argentini che hanno votato contro la proposta di legalizzare le unioni fra persone dello stesso sesso. Questo l’obiettivo della marcia verso la sede del Congresso di Buenos Aires che numerose organizzazioni familiari locali hanno indetto per il prossimo 13 luglio. Il progetto di legge, approvato in prima lettura alla Camera, martedì scorso presso la  ...»


India: a Bophal un sacerdote minacciato di morte dagli estremisti indù

Padre Anand Muttungal, sacerdote della diocesi di Bhopal e portavoce della Chiesa cattolica dello Stato del Madhya Pradesh è stato minacciato di morte da estremisti indù. “La situazione è preoccupante: la parte centrale dell’India, da Est a Ovest, è in mano ai gruppi estremisti indù che agiscono violentemente, in un clima di impunità”:  ...»


Indonesia: l'islam moderato conferma il suo volto aperto al dialogo

L’islam indonesiano si rinnova e conferma il suo volto moderato, dialogico, aperto, pluralista: è quanto emerge dalle intenzioni e dalla volontà dei nuovi vertici delle due maggiori organizzazioni islamiche indonesiane: “Nahdlatul Ulama” (Nu) e “Muhammadiyah”. La Muhammadiyah – che gestisce scuole, università e attività sociali e  ...»



‘‘La Chiesa in Kenya continuerà a respingere la nuova costituzione fintanto che le questioni che dividono i keniani, segnatamente quella della terra, l’aborto, la famiglia, il rispetto della vita e quella dei khadi (i tribunali islamici), non saranno risolte”. È quanto ha ribadito il cardinale John Njue, arcivescovo di Nairobi, in un’intervista ...»


Con l’avvicinarsi dell’ormai imminente finale della Coppa del mondo di calcio in Sudafrica cresce il timore che la fine della competizione possa segnare l’inizio di una nuova ondata di violenze xenofobe contro le comunità immigrate che vivono nel Paese. La questione è stata sollevata nei giorni scorsi in un incontro di una delegazione di leader religiosi ...»


Dopo le elezioni che si sono svolte in diversi Stati del Messico, la Chiesa di Durango, nella persona del suo arcivescovo, mons. Héctor González Martínez, ha chiesto a tutti i politici di accettare i risultati e di avere la calma necessaria per ricominciare la vita sociale della comunità. In un comunicato inviato all’agenzia Fides dall’arcidiocesi di ...»


Un tribunale di Quezon City, nelle Filippine, ha respinto il ricorso presentato da un gruppo di genitori con il sostegno della Conferenza episcopale per chiedere la sospensione provvisoria di un controverso progetto-pilota del Ministero dell’Educazione che vuole introdurre l’educazione sessuale nelle scuole. Il progetto – riferisce Eglises d’Asie, citata dall’agenzia ...»


La diocesi di Osaka ha deciso di inviare a Port-au-Prince - capitale dell’isola di Haiti, devastata dal recente terremoto – un team di esperti per mettere in piedi una nuova radio, che trasmetta programmi educativi e religiosi. Lo scopo, spiega uno dei responsabili, ripreso dall’agenzia Asianews, “è quello di innalzare il livello di alfabetizzazione della ...»


“Non vi lasciate prendere dallo scoraggiamento e non abbandonate la speranza”, diceva Giovanni Paolo II nell'Enciclica "Evangelium vitae", rivolgendosi alle donne che avevano fatto ricorso all'aborto. “A questo stesso Padre ed alla sua misericordia voi potete affidare con speranza il vostro bambino”, scriveva il Pontefice in questo testo che oggi, a 15 anni di ...»


Oltre 60mila studenti poveri di diversi Stati dell’India potranno trovare lavoro grazie a un progetto dei sacerdoti salesiani e del Ministero indiano per l’agricoltura e lo sviluppo. L’iniziativa consiste in tre mesi di corsi formazione gratuiti in gestione alberghiera, ingegneria, costruzione di automobili, sartoria e artigianato. Questo è il più importante ...»

Caterina63
00Sunday, December 5, 2010 1:19 PM
Andare incontro a chi è solo, malato ed anziano: l’intenzione di preghiera del Papa per il mese di dicembre

“Perché l’esperienza della sofferenza sia occasione per comprendere le situazioni di disagio e di dolore in cui versano le persone sole, gli ammalati e gli anziani, e stimoli tutti ad andare loro incontro con generosità”: così, il Papa nell’intenzione generale di preghiera per questo mese di dicembre. Un tema, quello della sofferenza, che Benedetto XVI ha affrontato tante volte e al quale ha  ...»


Benedetto XVI riceve il segretario generale del Consiglio Ecumenico delle Chiese

Benedetto XVI ha ricevuto questa mattina il dott. Olav Fykse Tveit, segretario generale del Consiglio Ecumenico delle Chiese (Cec), e seguito. Il dott. Olav Fykse Tveit, alla guida di una delegazione del Consiglio, ha iniziato ieri una visita ufficiale di 3 giorni al Santo Padre e al Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, secondo una consuetudine che vede il nuovo  ...»


Il cardinale Bertone a Karaganda: il rispetto dei diritti di tutti è presupposto della convivenza umana

Si conclude oggi la visita pastorale in Kazakhstan del cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone. Dopo aver partecipato nei giorni scorsi al vertice dell’Osce ad Astana, il porporato ha celebrato stamani, a Karaganda, la Santa Messa nella cattedrale di San Giuseppe. Per i cristiani – ha ricordato il cardinale Tarcisio Bertone durante l’omelia – l’Avvento è un tempo di attesa e di speranza,  ...»


Il Papa: non si può essere teologi nella solitudine, ma solo nella comunione

"Non si può essere teologi nella solitudine": è quanto ha detto il Papa ricevendo stamani, in Vaticano, i membri della Commissione Teologica Internazionale al termine della loro plenaria. Benedetto XVI ha poi sottolineato che gli ideali di giustizia e uguaglianza democratica muoiono se si taglia la radice da cui sono nati: il cristianesimo. Il servizio di Sergio Centofanti:

La teologia è vera solo a partire dall’incontro col Cristo risorto, perché  
...»



Per la vita nascente. L’editoriale di padre Lombardi

“La vita, una volta concepita, deve essere protetta con la massima cura”: è l'accorato appello lanciato all’inizio dell’Avvento da Benedetto XVI. Un’esortazione per la vita nascente sulla quale si sofferma padre Federico Lombardi, nel suo editoriale per Octava Dies, il settimanale informativo del Centro Televisivo Vaticano:

Pregare e impegnarsi in favore della vita nascente. E’ l’invito che ci  
...»



Chiesa nel mondo 
Mobilitazione dei vescovi brasiliani per la protezione costituzionale della vita

"La Costituzione federale brasiliana prevede già che la vita non può essere violata, ma non specifica a che punto. Vogliamo che la Costituzione dello Stato dichiari esplicitamente che la vita umana inizia dal concepimento e finisce con la morte naturale". I presuli del Brasile- riferisce L’Osservatore Romano - sollecitano la protezione costituzionale per il nascituro. Quattro diocesi dello Stato  ...»


I vescovi Usa: il Congresso sblocchi la legge sulla cittadinanza ai figli di immigrati irregolari

I vescovi degli Stati Uniti chiedono di sbloccare la cosiddetta Dream Act, la legge che, se approvata, permetterebbe ai figli di immigrati irregolari di diventare cittadini statunitensi a patto di frequentare l’università o di arruolarsi nell’esercito. La misura inserita in un progetto di legge sulla spesa della difesa e che doveva conquistare all’Amministrazione Obama l’appoggio dell’  ...»


Messaggio dell'episcopato della Patagonia: dalla famiglia parte la ricostruzione della società

Un invito a valorizzare il matrimonio e la famiglia è stato rivolto dai vescovi della regione della Patagonia-Comahue ai fedeli argentini in occasione del Natale. Lo riferisce L’Osservatore Romano. "Ogni anno il Natale si presenta con un messaggio semplice, ma sempre nuovo. Semplice perché ci porta la buona novella che un bambino è nato, un fatto di tutti i giorni, di tutte le ore. Nuovo —  ...»


Scuole cattoliche a rischio chiusura in Indonesia

Scuole cattoliche a rischio chiusura in Indonesia: il governo di Jakarta vuole chiedere il ritiro degli insegnanti statali dalle scuole cattoliche, costringendo le fondazioni a pagare a sue spese lo stipendio di nuovi docenti. Se il progetto andrà in porto, le scuole delle aree più isolate e povere rischiano di dover chiudere per bancarotta. Le famiglie degli studenti, infatti, non sarebbero in  ...»


India. La Chiesa impegnata contro il lavoro minorile: i ragazzi devono andare a scuola

Sostegno economico e formazione scolastica, in questo consiste il programma contro lo sfruttamento del lavoro minorile portato avanti dalla diocesi indiana di Jalpaiguri dal 2004. L’impegno della Chiesa in questa regione dell’India è rivolto in favore di oltre 2mila famiglie di tribali e fuori casta che lavorano per poche rupie al giorno nelle piantagioni di tè del West Bengal. Si tratta di  ...»



Una giornata di digiuno per le vittime del tremendo attentato alla cattedrale siro-cattolica di Baghdad del 31 ottobre scorso: l’hanno istituita, per il prossimo 9 dicembre, i capi religiosi cristiani dell’Iraq, riuniti a Erbil in Consiglio. Oltre alla commemorazione dei martiri cristiani, che tutti i fedeli sono invitati a ricordare, i religiosi, riferisce AsiaNews, hanno deciso di organizzare ...»


Una diminuzione dei donatori, il mancato rispetto degli impegni e la scarsa volontà politica: la Rete Gesuita africana contro l’Aids (Ajan) ha denunciato il disinteresse mondiale nei confronti della diffusione del virus dell’Hiv nel continente, in occasione della Giornata per la lotta all’Aids che è stata celebrata mercoledì scorso. L’agenzia Zenit riporta alcuni stralci del messaggio firmato dal ...»


Dopo gli incontri di Bogotà e Quito, il primo e il 2 dicembre scorsi, i presidenti degli episcopati del Venezuela, Ecuador, Colombia, e del Perù, si sono riuniti a Caracas per un approfondito scambio di opinioni, idee ed esperienze: “I popoli delle nostre nazioni formano una sola famiglia di fratelli, caratterizzata dalla singolare esperienza della vicinanza fraterna e della solidarietà, ...»


La Caritas Vienna e la Kardinal-König-Stiftung (Fondazione intitolata al card. König) hanno protestato vivacemente contro il progetto del ministero degli Interni austriaco di trasformare la casa per l’integrazione intitolata al cardinale, in un “centro di detenzione amministrativa di famiglie”. Nella nota dell’agenzia Sir si legge che il “Il provvedimento previsto per la casa utilizzata in ...»


Un gruppo di professori e avvocati turchi ha decretato che Murat Altun, l’assassino di mons. Luigi Padovese, non è sano di mente. La conferma alla notizia arriva all'agenzia AsiaNews da mons. Ruggero Franceschini, che è succeduto al vescovo ucciso nell’incarico di vicario dell’Anatolia ed è arcivescovo di Smirne. Altun era l’autista di mons. Padovese e il 3 giugno 2010, esattamente sei mesi fa, ...»


“Oggi l’obiettivo terapeutico soccombe a beneficio di un obiettivo di ricerca ‘medica’ che non si sa bene cosa nasconda”: il presidente della Conferenza episcopale francese e arcivescovo di Parigi, cardinale André Vingt-Trois, parla così del tema della ricerca dell’embrione in Francia e del rispetto della dignità umana in un’intervista al settimanale cattolico “La Vie” in occasione ...»
Caterina63
00Tuesday, August 9, 2011 10:15 PM
In un libro dell'ambasciatore Ulla Gudmundson

Come la Svezia guarda al Papa


 

di ULF JONSSON
Gesuita,docente di filosofia
nel Newman Istitute (Uppsala) e direttore di "Signum"

Nei Paesi scandinavi la Chiesa cattolica è una ristretta minoranza di meno del due per cento. Dopo la riforma luterana nel Cinquecento, aderire al cattolicesimo fu dichiarato criminale, da secoli la società civile e la vita culturale sono caratterizzate da forti sentimenti anticattolici e qualcosa di questo atteggiamento rimane a volte anche oggi, perfino tra persone di un certo livello culturale.

Nei media e nella vita pubblica l'influenza della Chiesa cattolica, se non del tutto ignorata, è di solito descritta, in termini peggiorativi, come ininfluente o addirittura dannosa. È vero che negli ultimi decenni il cattolicesimo è stato spesso presentato in modo un po' meno negativo in confronto al passato, specialmente all'indomani della felice visita di Giovanni Paolo II nei Paesi scandinavi, nel 1989. Tuttavia, lo scandalo degli abusi sessuali da parte di alcuni esponenti del clero cattolico in diverse parti del mondo hanno di recente contribuito a rafforzare vecchi sentimenti anticattolici.

In questo contesto per alcuni versi non facile, è importante il libro "Papa Benedetto, la Chiesa e il mondo" (Påven Benedictus, Kyran och världen) di Ulla Gudmundson, ambasciatore di Svezia presso la Santa Sede, da poco pubblicato nella collana "Questioni di politica mondiale contemporanea" (Världspolitikens Dagsfrågor) dell'Istituto Svedese degli Affari Internazionali. È una novità nel contesto scandinavo: una presentazione equilibrata e di facile lettura del pontificato attuale e del ruolo della Santa Sede a livello internazionale. Non sorprende dunque che sia stato presentata dal "Dagens Nyheter", il maggiore quotidiano svedese, come unica fonte valida di informazione per comprendere il ruolo del cattolicesimo nel mondo di oggi.

Il modo di scrivere di Ulla Gudmundson è eloquente, riflessivo, rispettoso e diretto. Ricordo vividamente di averla incontrata e intervistata una prima volta sulla rivista dei gesuiti svedesi "Signum" nel 2008, poco dopo la sua nomina ad ambasciatore presso la Santa Sede. Da non cattolica chiarì quanto fosse desiderosa e seriamente determinata a conoscere e comprendere più profondamente la Chiesa cattolica. Nella sua maniera tipicamente diretta fece subito capire che aveva una propria visione delle cose e che probabilmente questa non sempre avrebbe coinciso con quella cattolica. Questa mescolanza di desiderio rispettoso di comprendere l'altro e di espressione franca dei propri punti di vista permea anche il suo libro. Così come il suo apprezzamento per gli sforzi intellettuali compiuti dalla tradizione cattolica è stato espresso dalla sua presenza all'inaugurazione dell'unica istituzione universitaria cattolica nei Paesi scandinavi, il Newman Institute di Uppsala, presieduta nel 2010 dal preposito generale della Compagnia di Gesù, padre Adolfo Nicolás.

L'immagine di Benedetto XVI che emerge dal libro è quella di un uomo di fede e di un intellettuale, un professore di teologia che preferisce passare il tempo tra i libri piuttosto che in riunioni e cerimonie pubbliche. Questo aspetto del Papa attesta subito la stima che l'autrice prova per lui. Ulla Gudmundson ricostruisce le radici storiche del papato, dell'antico Stato della Chiesa e del Vaticano. L'ambasciatore passa poi a spiegare gli sviluppi che hanno condotto all'attuale ruolo chiave della Santa Sede nel contesto internazionale. E, a beneficio dei lettori in Svezia dove molti hanno concetti confusi sullo status della Santa Sede, ne chiarisce il ruolo e l'impatto nella diplomazia e nell'ambito delle organizzazioni internazionali.
Come molti, l'autrice condivide l'impressione che oggi vi sia un ritorno d'influenza della religione anche in diplomazia e in politica. Nonostante il rispetto e la stima per i valori spirituali della fede religiosa, Gudmundson esprime alcune perplessità: il rapporto tra fede religiosa e mondo della politica è argomento delicato. Il mondo effettivamente ascolta quando il Papa parla - scrive l'ambasciatore - ma ciò non significa che sia sempre d'accordo con lui: a volte esso reagisce perfino con rabbia.

Nel libro sono approfonditi i primi cinque anni del pontificato di Benedetto XVI: l'ermeneutica della continuità, il dialogo tra le religioni, i cambiamenti climatici, l'etica sessuale cattolica, il Vaticano e il Medio Oriente, la crisi della pedofilia sono alcuni tra gli argomenti trattati, con molte informazioni e spunti interessanti sulla posizione del Papa a proposito di diverse questioni pressanti del nostro tempo. I fatti vengono riportati correttamente e il tono è sempre rispettoso, anche quando l'autrice spiega perché vede le cose in modo diverso dalla Chiesa.

Un'attenzione speciale è rivolta anche a episodi che hanno suscitato reazioni eccezionali nei media, come il discorso di Ratisbona nel 2006 e l'odiosa intervista sulla shoah del vescovo lefebvriano Richard Williamson trasmessa dalla televisione svedese nel gennaio 2009. Secondo l'ambasciatore, la necessità di affrontare questi e altri frangenti eccezionali ha suggerito al Pontefice uno stile più moderno e attento nel trattare questi problemi.

Nel capitolo intitolato Un Papa dialettico, l'autrice ipotizza infatti che proprio tali avvenimenti abbiano portato Benedetto XVI a esprimere più chiaramente la propria posizione su varie questioni, mentre cercava di risolvere i problemi emersi da questi momenti di crisi nella Chiesa e nei suoi rapporti con altre realtà. Inoltre, molte risposte - come il libro-intervista, i documenti scritti in un linguaggio più personale, le umili scuse per fallimenti ed errori - sono descritte come un modo più moderno di reagire ai problemi. Alcune decisioni nate da queste crisi hanno in effetti aperto nuove possibilità di futuri sviluppi positivi nella Chiesa, conclude Ulla Gudmundson nel suo bel libro su Papa Benedetto e sul ruolo della Chiesa cattolica nella scena globale contemporanea.



(©L'Osservatore Romano 10 agosto 2011)

Caterina63
00Monday, August 29, 2011 6:15 PM
Incontro dei delegati pastorali provenienti da numerose diocesi

In Guatemala occhi puntati
sulla protezione della vita

 

JALAPA, 29. "Difesa della vita familiare, dal concepimento fino alla morte naturale" è il titolo della XVII Conferenza nazionale per la pastorale famigliare che si è svolta il 21 agosto presso il Centro diocesano "Juan Pablo II" della diocesi di Jalapa, in Guatemala.

Al termine dell'incontro, al quale sono intervenuti numerosi delegati delle diocesi del Guatemala e rappresentanti di organizzazioni cattoliche per la difesa della famiglia, è stato pubblicato un comunicato nel quale c'è un invito a "riflettere, condividere e tracciare linee di azione pastorale nel campo della difesa della vita familiare, dal concepimento alla morte naturale".

Nel testo, i partecipanti all'incontro osservano di aver vissuto "momenti intensi esaminando le minacce alla vita che influenzano direttamente lo sviluppo sano e completo delle famiglie nel mondo e, soprattutto, delle famiglie del nostro amato Guatemala. Allo stesso tempo, abbiamo ammirato la meraviglia della creazione, la perfezione dell'essere umano e i progressi compiuti nel campo della salute che sono riusciti a dare all'umanità una migliore qualità della vita. Abbiamo anche esaminato le azioni che devono essere opportunamente intraprese per fare in modo che la pastorale della famiglia dia i migliori risultati anche grazie all'apporto prezioso dato dai movimenti che si occupano del tema".

Nel documento si sottolinea il grande sforzo che tanti fedeli compiono per sostenere la pastorale della famiglia. "Siamo impegnati - si legge - come Chiesa a predicare il vangelo della Vita, come discepoli missionari predichiamo il vangelo della Vita per lodare Dio e rendere grazie a Lui e per servirlo. Continueremo il lavoro d'istruzione e formazione degli operatori della pastorale per la famiglia ponendo particolare attenzione sulla tematica delle questioni etiche e morali per affrontare problemi e questioni che riguardano la vita illuminata dalla virtù cristiana".

Nella parte finale del documento si esprime la convinzione "che per ottenere una vita dignitosa in Guatemala occorre migliorare le opportunità che vengono offerte alle famiglie; crediamo che sia necessario sradicare la povertà e l'ingiustizia per garantire la promozioni di leggi che proteggono il nostro prossimo e che hanno per ultimo fine la promozione del bene comune". Il documento si conclude con una invocazione a Maria Santissima, Vergine di Guadalupe, affinché protegga la famiglia e la vita.




(©L'Osservatore Romano 29-30 agosto 2011)


Caterina63
00Monday, June 18, 2012 2:57 PM

Il Segretario di Stato ieri in visita a Cagnano Varano, in Puglia

Gli uomini sono “collaboratori per l'avvento del regno di Dio, che consiste nell’azione dello Spirito Santo che fa germogliare e crescere il seme, che guida e anima la Chiesa”. E’ stato questo il punto centrale dell’omelia del Segretario di Stato, card. Tarcisio Bertone, nel corso della sua breve visita a Cagnano Varano, in Puglia. Collaborare, ha spiegato il cardinale, significa “irrorare il  ...»
La preghiera, faro di luce: così il card. Bertone illustra il nuovo regolamento di preghiera ai gruppi di Padre Pio

“Essere pronti a rispondere agli appelli del Santo Padre e dei Vescovi di fronte alle sfide della nuova evangelizzazione”. E’ questa la finalità del nuovo regolamento dei gruppi di preghiera di S. Pio da Pietrelcina, illustrata sabato scorso dal Segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, nel suo saluto al raduno internazionale dei gruppi di preghiera a San Giovanni Rotondo. Il nuovo  ...»
Incontro di Oasis a Tunisi su "primavera araba". Il cardinale Scola: punto di svolta per Tunisia ed Egitto

"La religione in una società di transizione. Come la Tunisia interpella l'Occidente": è il tema dell’incontro in corso, oggi e domani a Tunisi, promosso dal comitato scientifico di “Oasis”, la rivista sul dialogo islamo-cristiano, fondata dal cardinale Angelo Scola. Proprio il porporato, con un videomessaggio, ha introdotto stamani i lavori a cui prendono parte 50 personalità di tutto il mondo,  ...»
 
Notizie dalla Chiesa 
Libano: al Sinodo greco-melkita, conflitto in Siria e nomima del vescovo di Homs

Il conflitto in Siria, la difficile situazione dei circa 300mila fedeli greco-cattolici melkiti presenti in Siria, la nomina del nuovo vescovo greco-melkita di Homs: sono fra gli argomenti all’ordine del giorno dell’Assemblea del Sinodo della Chiesa greco cattolica melkita, che si è aperta oggi a Beirut, in Libano. Alla guida dell’assise, il Patriarca greco melkita di Antiochia e di tutto  ...»
Siria: rischiano di morire di fame i civili intrappolati a Homs

“Salvateci, abbiamo fame”: è l’appello lanciato dalle famiglie di Homs, che chiedono l’intervento delle organizzazioni umanitarie. La situazione peggiora vistosamente per i circa 800 civili (metà musulmani sunniti, metà cristiani) intrappolati nel centro storico di Homs: secondo fonti dell'agenzia Fides nel Comitato che sta trattando con l’esercito e con i ribelli per poter garantire libertà e  ...»
India: attaccato villaggio cristiano in Orissa. Torna l’incubo delle violenze

Lo spettro di nuove violente persecuzioni torna ad agitare la comunità cristiana dello Stato indiano dell’Orissa. Un pastore e l’intera comunità di un villaggio cristiano, circa 12 famiglie, sono stati attaccati violentemente e feriti da una gruppo organizzato di circa 50 estremisti indù. Nelle Chiese locali è ancora vivo il ricordo dei pogrom nel distretto di Kandhamal e che sfociarono in veri  ...»
confisca

Le autorità di Khartoum hanno occupato tre scuole cattoliche ed hanno cercato di confiscare una chiesa. Lo riferisce il Catholic Radio Network (Crn) che cita fonti della Chiesa sudanese. Secondo le fonti, le autorità hanno occupato due scuole a Mayo e un’altra a Omdurman. Secondo il Crn non è noto se le scuole fossero o meno in attività. Il tentativo di confiscare la chiesa cattolica è stato  ...»
Paraguay: 17 morti per scontri tra politizia e contadini. I vescovi: "fermate la violenza"

“I vescovi del Paraguay esprimono il loro profondo rammarico per la morte di alcuni agenti di polizia e di contadini avvenuta il giorno 15 giugno, nell'ambito di un procedimento di sfratto a Curuguaty, ed esprimono la loro solidarietà e la vicinanza spirituale ai familiari, ai colleghi e alle persone care delle vittime e dei feriti. I vescovi pregano per i morti e per il pieno recupero dei  ...»

A due settimane delle elezioni presidenziali, mons. Raúl Vera López, vescovo della diocesi di Saltillo, ha lanciato un appello alla popolazione esortando a non vendere il proprio voto, perché la corruzione che si verifica con tale azione, segnerà anche la gestione di quelli che riescono ad ottenere la vittoria. Nella nota inviata all’agenzia Fides, si leggono le parole del vescovo: “Non vendete il ...»

La Child Rights Network Pakistan (Crnp), la Pakistan Girl Guides Association (Pgga) e la polizia di Islamabad hanno organizzato – riferisce l’agenzia Fides – un seminario per informare gli studenti delle scuole sulla realtà del lavoro minorile e sui bambini di strada. L’incontro ha coinvolto circa 280 ragazze, con lo scopo di far comprendere loro il privilegio di aver studiato. La situazione dei ...»




[SM=g1740758]
Caterina63
00Wednesday, July 4, 2012 8:49 AM
04/07/2012
VATICANO - CINA
Urgente: Nota del Vaticano sull'ordinazione episcopale di Harbin, senza mandato del papa
Il governo vuole ordinare p. Yue Fusheng ad ogni costo il 6 luglio. L'ordinazione doveva tenersi il 29 giugno, ma è stata rimandata. La Nota ricorda che la nomina dei vescovi da parte del papa è un elemento di libertà religiosa e non un affare politico. Finora il governo ha fatto fatica a trovare dei vescovi disponibili alla consacrazione.

Città del Vaticano (AsiaNews) - "La nomina dei vescovi è una questione non politica, ma religiosa". Per questo ogni ordinazione episcopale deve avvenire con un mandato pontificio. Senza di essa non vi è Chiesa cattolica, e si creano "divisioni, lacerazioni e tensioni nella comunità cattolica in Cina". Così afferma una Nota della Congregazione per l'Evangelizzazione dei popoli diffusa oggi alla notizia che il 6 luglio avverrà un'ordinazione episcopale illecita nella città di Harbin. L'ordinazione avrebbe dovuto avere luogo lo scorso 29 giugno, ma non si è tenuta, facendo sorgere la speranza che essa sarebbe stata cancellata. Invece oggi sempre più voci sembrano confermare che l'ordinazione avverrà comunque, anche se - secondo fonti cinesi - il governo fa fatica a trovare i vescovi che accettino di consacrare il candidato.

Nella Nota vaticana si afferma che anche il candidato, p. Yue Fusheng, è stato avvertito dalla Santa Sede che lui non ha l'approvazione papale e perciò, se accetta di essere ordinato, rischia la scomunica latae sententiae, come pure i vescovi che vi partecipano.

Ecco il testo della Nota:

 

 NOTA

della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli

Amministrazione Apostolica di Harbin (Cina Continentale)

 

         Giunge notizia che nell'Amministrazione Apostolica di Harbin (provincia di Heilongjiang) si sta preparando l'ordinazione episcopale del Rev. Giuseppe Yue Fusheng, Al riguardo si precisa quanto segue.

 1)    Un'ordinazione episcopale, come la presente, senza mandato pontificio si oppone direttamente all'Ufficio, concesso dal Signore a Pietro e ai suoi Successori in quanto Capi del Collegio dei Vescovi, Vicari di Cristo e Pastori della Chiesa universale, e danneggia l'unità della Chiesa e tutta l'opera di evangelizzazione. Come ha scritto il Santo Padre Benedetto XVI nella Lettera ai Vescovi, ai Presbiteri, alle Persone consacrate e ai Fedeli laici della Chiesa cattolica nella Repubblica Popolare Cinese (27 maggio 2007, n. 9), "si può comprendere che le Autorità governative siano attente alla scelta di coloro che svolgeranno l'importante ruolo di guide e di pastori delle comunità cattoliche locali, attesi i risvolti sociali che - in Cina come nel resto del mondo - tale funzione ha anche nel campo civile". Ma bisogna tener presente che " la nomina dei Vescovi tocca il cuore stesso della vita della Chiesa in quanto la nomina dei Vescovi da parte del Papa è garanzia dell'unità della Chiesa e della comunione gerarchica. Per questo motivo il Codice di Diritto Canonico (cfr can. 1382) stabilisce gravi sanzioni sia per il Vescovo che conferisce liberamente l'ordinazione episcopale senza mandato apostolico sia per colui che la riceve: tale ordinazione rappresenta infatti una dolorosa ferita alla comunione ecclesiale e una grave violazione della disciplina canonica".

  "Il Papa - prosegue la Lettera - quando concede il mandato apostolico per l'ordinazione di un Vescovo, esercita la sua suprema autorità spirituale: autorità ed intervento, che rimangono nell'ambito strettamente religioso. Non si tratta quindi di un'autorità politica, che si intromette indebitamente negli affari interni di uno Stato e ne lede la sovranità". Del resto, aggiunge il Santo Padre, "la nomina di Pastori per una determinata comunità religiosa è intesa, anche in documenti internazionali, come un elemento costitutivo del pieno esercizio del diritto alla libertà religiosa".

  La nomina dei Vescovi è una questione non politica, ma religiosa.

 2) L'ordinazione episcopale di Harbin è stata programmata in modo unilaterale e produrrà divisioni, lacerazioni e tensioni nella comunità cattolica in Cina. La comunità cattolica di Harbin non vuole un'ordinazione episcopale illegittima. La sopravvivenza e lo sviluppo della Chiesa possono avvenire soltanto nell'unione al Romano Pontefice al Quale, per primo, è affidata la Chiesa stessa, e non senza il Suo consenso, come invece avviene con le ordinazioni che, come questa, sono prive del mandato pontificio. Se si vuole che la Chiesa in Cina sia cattolica, non si deve procedere a ordinazioni episcopali che non abbiano la previa approvazione del Santo Padre.

 3) Il Rev. Yue Fusheng è stato informato da tempo che non ha l'approvazione pontificia: la sua ordinazione sarà illegittima; egli sarà privo dell'autorità di governare la comunità cattolica diocesana, e la Santa Sede non lo riconoscerà come il Vescovo di Harbin. Per la sua eventuale ordinazione illegittima restano fermi, pertanto, anche per lui gli effetti della sanzione in cui si incorre per la violazione della norma del canone 1382 del Codice di Diritto Canonico (cfr Dichiarazione del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi del 6 giugno 2011).

 4) I Vescovi consacranti si espongono anch'essi alle gravi sanzioni canoniche, previste dalla legge della Chiesa (in particolare dal canone 1382 del Codice di Diritto Canonico).

 5) Le Autorità governative sono state informate che l'ordinazione episcopale del Rev. Yue Fusheng è priva dell'approvazione del Santo Padre. Essa contraddirebbe quei segni di dialogo, auspicato dalla Parte Cinese e dalla Santa Sede, che si sta cercando di porre.

          Dal Vaticano, 3 luglio 2012


Caterina63
00Wednesday, May 1, 2013 9:36 AM

Terra Santa. Mons. Shomali: no al muro di Cremisan

Il Patriarcato Latino di Gerusalemme è "sorpreso" e "preoccupato" dal verdetto della Commissione Speciale d'appello israeliana che di recente ha approvato la costruzione del muro di separazione sulle terre della Valle di Cremisan. Tale decisione - riporta l'agenzia AsiaNews - creerà difficoltà alla popolazione all'educazione dei giovani. A Cremisan sorgono due conventi salesiani, uno maschile  ...»
Incontro a Londra dei vescovi europei sul dialogo con l'islam

“Il dialogo concreto tra persone di diverse religioni è possibile e necessario”, lo afferma mons. Duarte da Cunha, segretario generale del Consiglio delle Conferenze episcopali europee (Ccee), alla vigilia del 3° Incontro dei vescovi e delegati per le relazioni con i musulmani in Europa che si apre domani a Londra. Vi prenderanno parte delegati di 20 Conferenze episcopali, accompagnati da  ...»
Cina. Il parroco di Yaan: ai sopravvissuti al terremoto manca tutto

La situazione a Yaan "non è per niente buona. Non abbiamo tende e abbiamo riserve limitate di acqua pulita e di cibo. Abbiamo montato dei ricoveri provvisori fatti di plastica e bambù per passare la notte, ma non bastano e non proteggono molto". A parlare è padre Chen Yong, della parrocchia di Santa Maria vicino a Yaan (diocesi di Leshan), che in un'intervista telefonica racconta come vivono  ...»
Cile: Lettera pastorale ai politici, in vista delle elezione

I Paesi dell’America Latina sono tutti impegnati con riforme riguardanti i diritti civili e sociali per la propria popolazione. Il Cile si trova nel pieno della campagna per le primarie in vista delle presidenziali di novembre. Al riguardo mons. Fernando Chomali, arcivescovo di Concepción, ha inviato all’agenzia Fides una Lettera pastorale che lui stesso ha scritto e indirizzato ai politic  ...»
Nigeria: sei vescovi della Provincia di Jos in visita di solidarietà a Maiduguri

“Sono in partenza per una visita di solidarietà alla popolazione di Maiduguri, fortemente provata dalle violenze della setta Boko Haram” dice all’agenzia Fides mons. Ignatius Ayau Kaigama arcivescovo di Jos e presidente della Conferenza episcopale della Nigeria, raggiunto al telefono mentre si trova all’aeroporto di Abuja in attesa di imbarcarsi per la capitale dello Stato di Borno, nel nord-es  ...»







I saeteomin "sono nostri fratelli nella fede e nella vita. Come fedeli e come Chiesa dobbiamo impegnarci, lavorare di più affinché questi esuli dal Nord si sentano accettati e possano vivere come viviamo tutti noi, con le stesse prospettive e speranze". È il senso del Messaggio firmato da mons. Simone Ok Hyun-jin, presidente della Commissione episcopale per la pastorale dei migranti e de ...»

Il gruppi di monaci buddisti integralisti, estremisti e violenti preoccupano seriamente la società civile e le minoranze religiose. E’ l’allarme inviato all’agenzia Fides da mons. Raymond Wickramasinghe, vescovo di Galle, nel sud dello Sri Lanka, che esprime i suoi timori per quanto accade nel Paese: è il fenomeno dei cosiddetti “buddisti talebani” – come sono stati definiti dalla stampa – ch ...»

L’apostolato nella carceri, soprattutto con i giovani detenuti, è uno dei ministeri speciali per la comunità dei gesuiti a Dili, capitale di Timor Est. Come riferito all'agenzia Fides, la seconda domenica di ogni mese, i gesuiti celebrano l’Eucaristia nel carcere di Becora, a Dili e molte sono le attività di cooperazione e di aiuto dei detenuti. Il servizio sociale nelle carceri – riferiscon ...»

"Le strade della regione sono in pessime condizioni, e questo ha provocato una serie di incidenti mortali, come nel caso dei quattro sacerdoti morti venerdì scorso", è quanto ha detto alla stampa il vescovo della diocesi di Aguascalientes, mons. José María de la Torre Martín, che ha esortato le autorità ad assestare queste vie di comunicazione. Il vescovo - riferisce l'agenzia Fides - ha aggiung ...»

In modo chiaro e diretto il cardinale boliviano Julio Terrazas, ha confermato l'idoneità, la lealtà e la dedizione dei suoi confratelli vescovi, nel servizio alla Chiesa della Bolivia e ha denunciato coloro che spandono bugie per denigrare l'avversario. Il card. Terrazas ha così respinto le dichiarazioni fatte pochi giorni fa dal Presidente Morales che accusa alcuni vescovi dei furti di prezios ...»

“Mettiamo fine ai feticidi femminili!”. All'insegna di questo slogan si svolgerà il prossimo 9 maggio, a Ottawa, l’annuale Marcia nazionale per la vita promossa dall’Organismo cattolico per la vita e la famiglia (Ocvf). Il tema scelto per questa edizione vuole richiamare l’attenzione su un fenomeno già tristemente conosciuto in Paesi come l’India e la Cina, ma che sta diffondendosi in mod ...»



[SM=g1740771]
Caterina63
00Friday, May 31, 2013 5:13 PM
[SM=g1740758]
Siria: villaggi cristiani nell’area di Homs invasi e devastati da bande armate

E’ di nuovo alta la temperatura del conflitto siriano nell’area di Homs. Forti combattimenti si sono registrati nei giorni scorsi nell’area di Qusayr. E, secondo informazioni giunte a Fides tramite il racconto di alcuni profughi, si sono verificate violenze gratuite su villaggi cristiani, abitati solo da civili, nella provincia di Homs. Secondo le testimonianze raccolte dall'agenzia Fides, il 2  ...»
Gerusalemme: scritte anticristiane contro l'Abbazia della Dormizione sul Monte Sion

In Terra Santa questa notte si è verificato un altro atto di vandalismo e di intolleranza contro i cristiani. I muri del convento dell’abbazia benedettina della Dormizione sul Monte Sion a Gerusalemme sono stati coperti da scritte anti cristiane in lingua ebraica. Anche due automobili parcheggiate nei pressi della chiesa sono state trovate con gli pneumatici squarciati e le carrozzerie imbrattat  ...»



Ogni anno oltre 100 mila cristiani vengono uccisi per ragioni legate in qualche modo alla propria fede. E’ la denuncia levata nei giorni scorsi all’Onu di Ginevra da mons. Silvano Maria Tomasi. Un dato che mostra, in modo impressionante, quanto la persecuzione dei cristiani sia di drammatica attualità e non storia del passato. Alessandro Gisotti ne ha parlato con Marta Petrosillo, portavoc ...»

“Le popolazioni dell’est della Repubblica Democratica del Congo (Rdc) hanno in bocca il gusto amaro di appartenere a comunità spogliate, violentate, abusate, umiliate e abbandonate dal loro Stato e guardate da lontano dalla comunità internazionale” denunciano i vescovi della Provincia ecclesiastica del Kivu (est della Rdc) nel messaggio pubblicato al termine della loro Assemblea ordinaria ...»

Scuole cattoliche a rischio a Gaza. Tre giorni fa nel corso di una riunione, il Governo della Striscia, a guida di Hamas, ha chiesto al patriarcato latino di Gerusalemme che nelle sue tre scuole, frequentate da oltre 5mila studenti in larghissima maggioranza musulmani, vengano tenuti separati studenti e studentesse. A raccontarlo a un gruppo di testate giornalistiche italiane, tra cui il Sir, ...»

La situazione continua a essere molto grave nella Repubblica Centrafricana, dove a due mesi dal colpo di Stato del gruppo ribelle Seleka, si contano oltre 300 morti tra i civili. La fondazione di diritto pontificio Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs) ha appena stanziato un contributo di 160mila euro destinato alle quattro diocesi in cui è diviso il Paese che conta il 66% di cristiani tra l ...»

Tawadros II, patriarca della Chiesa copta ortodossa egiziana, ha smentito che l’ufficio del Presidente Mohammed Morsi gli abbia chiesto di esercitare pressioni sul governo etiopico per bloccare la costruzione della diga “Grande Rinascita” sul Nilo Azzurro. Tawadros ha dichiarato al quotidiano egiziano Al-Tahrir che se è vero che la chiesa ortodossa etiopica ed egiziana hanno forti legami storici ...»

“La Chiesa cattolica sostiene il progetto europeo” ed “è coinvolta nella sua realizzazione”. Padre Patrick Daly, segretario generale della Comece (Commissione degli episcopati della Comunità europea), commenta all'agenzia Sir l’incontro fra Ue e Chiese, avvenuto ieri a Bruxelles. “Come ha ricordato il presidente della Comece, il card. Marx, durante il nostro recente incontro con il Santo Padre ...»



[SM=g1740771]






Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:54 PM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com