00 4/12/2014 7:41 AM
    Coroncina per le anime purganti

Ti adoro, o Croce + Santa

Coroncina alla Santa Croce, in suffragio alle Anime Purganti. Si tratta di una pia pratica, benedetta e raccomandata dai Pontefici Adriano VI e Gregorio XIII. E' ritenuta sentenza pia e probabile, una tradizione, secondo la quale, il recitarla davanti ad un Crocifisso o ad una Croce, in giorno del Venerdì, liberi cinque anime dal Purgatorio, tranne il Venerdì Santo, giorno in cui ne libererebbe 33.


                                      


Ci si serva di una normale Corona del Rosario.

DEUS in auditorium meum intende
r) Domine, ad adiuvandum me festina

Gloria Patri

Requiem

[sul grano grande]Pater Noster sui grani delle Ave Maria, [facendoli scorrere come per le Ave Maria], si recita 10 volte la seguente giaculatoria:
Ti Adoro, o Croce Santa, che fosti ornata dal Corpo Sacratissimo del
mio Signore, coperta e tinta dal suo Preziosissimo Sangue. Ti adoro,
o mio DIO, posto in Croce per me. Ti adoro, o Croce santa, per amore
di Colui che è il mio Signore. Amen.
Requiem
Gloria Patri

Si ripeta cinque volte, completando così il giro della Corona e si concluda con cinque Ave Maria

  ORAZIONE A GESU' CROCIFISSO


Eccomi o mio amato e buon Gesù, che alla Santissima Vostra Presenza

prostrato, vi prego col fervore più vivo di stampare nel mio cuore
sentimenti di fede, speranza, carità, dolore dei miei peccati e proponimento
di non più offendervi; mentre io con tutto l'amore e con tutta la
compassione vado considerando le vostre cinque piaghe, cominciando da ciò che disse di
voi, o mio Dio, il santo profeta Davide: "Fodérunt manus meas et pedes meos
dinumeravérunt omnia ossa mea", "Trapassarono le mie mani ed i miei piedi,
contarono tutte le mie ossa"(Salmo XXI, 17-18).

Pater

3 Ave
Gloria

DIO ci benedica    



Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)