00 3/6/2016 11:32 AM







  Ricordando che il diabete in se è solo l'apice di uno dei tanti problemi di nutrizione - o mala nutrizione - e che certo modo di mangiare laddove non sfociasse nel diabete sfocerebbe prima o poi in altri campi come quelli della demenza senile, del rachitismo, di problemi bronchiali e polmonari, ed altro, in definitiva cosa può mangiare un diabetico o chi volesse mantenersi davvero bene in salute?

Dopo quanto detto sopra, vediamo di fare una specie di lista utile.

GRASSI

limitare tutti i grassi; sì all'olio extra vergine d'oliva, con moderazione quello di girasole, di mais e di soia; assolutamento NO al burro, al lardo, allo strutto, all'olio di "semi vari", alla margarina, allo strutto.

CARNI

Sì alla bresaola, carni bianchi quali coniglio, pollo, tacchino, vitello, buona anche la cacciagione in umido o arrostita in piccole dosi, sì al manzo magro una due volte al mese, sì al prosciutto crudo, allo speck, sì alle carni cotte alla piastra con l'aggiunta di olio a fine cottura.
Con moderazione e raramente carne in scatola, prosciutto cotto, agnello.
Assolutamente NO alle carni grasse, alla macinata con soffritto, agli hamburgher, ai wurstel, cotechini, mortadella, salami  pancetta e frattaglie, no alla pelle di pollo anche se arrostita, no alle salsicce.


PRODOTTI CASEARI E UOVA

Sì all'abume d'uovo ma bevuto fresco o cotto appena, ottime due tre uova a settimana all'occhio di bue; sì ai formaggi magri: ricotta fresca di mucca; sì al latte scremato, yogurt magri.
Da assumere con moderazione il latte parzialmente scremato che non è vero che fa bene! Con moderazione anche formaggi mediamente grassi quali le caciotte fresche (meglio consumarle stagionate), parmigiano e mozzarelle, attenzione anche agli yogurt "magro" alla frutta, è la stessa storia dei prodotti "light" sono spesso solo dei palliativi, ma che in realtà finiscono per fare più danni perchè consumati più frequentemente a discapito di cibi più completi e salutari.

Da evitare latte intero, crema e panna, formaggi grassi come il mascarpone, pecorino, provolone, gli stagionati; no allo yogurt intero.
Naturalmente no alle frittate e alle uova fritte e latte, farine con panne usate per creme e fritture varie quali le pastelle.


PESCE

Naturalmente libera scelta nel pesce bollito, in umido o al forno; sì anche al tonno in scatola ma dopo aver eliminato tutto l'olio che lo contiene, e meglio quello conservato al naturale. Con moderazione i frutti di mare e, se fatti con cottura breve ed olio extra vergine d'oliva, potrete permettervi anche, una tantum, qualche buona frittura di pesce, a piccole dosi.
Assolutamente da evitare le uova di pesce in ogni forma e condimento.


VERDURE, LEGUMI E FRUTTA

Via libera ad ortaggi freschi o congelati (piselli, fagioli, ceci, lenticchie....), ottimi i minestroni conditi sempre con olio extra vergine d'oliva a crudo; sì anche ad alcuni tipi di frutta fresca: mele, pere, nespole, arance, lamponi, mirtilli...
Da assumere con moderazione frutta dolce tipo fragole, banane, cachi, uva fichi. Con moderazione anche le patate da preferire lesse e qualche volta, a piccole dose, anche al forno.
Da evitare assolutamente è la frutta secca, la frutta sciroppata, no anche al purè di patate, no alle patate fritte da fare anche al forno.

CEREALI

Sì alla pasta, ed è preferibile, soprattutto per chi ha già il diabete, gli spaghetti, la pasta lunga, ricordate solo di non superare i 70gr. e questa regola sarebbe buona per tutti. Sì anche al riso, orzo, farro, pasta e pane, grissini e crakers integrali. Ricordate che il pane tostato fa bene a tutti, mentre la pasta deve essere sempre al dente per essere meglio digerita.
Da assumere con moderazione pane e ingredienti con farina bianca, pasta all'uovo, gnocchi, pizza e pizza margherita (è la mozzarella fusa che fa male), polenta.
Da evitare ogni tipo di pane all'olio e pizze farcite.

DOLCI E DOLCIFICANTI

Sì alla liquirizia, dolcificanti privi di zuccheri e calorie.
Attenzione al fruttosio, al sorbitolo, all'aspartame e alla saccarina, sì al miele ma con molta moderazione.
Da evitare lo zucchero bianco quanto di canna, marmellate e caramelle, creme, cioccolate e torroni, cornetti farciti, torte, brioche, biscotti.....

ALTRI ALIMENTI

Sì alle varie erbe (insalate, rucola, erbe varie e tisane di ogni genere), aromi, pepe, aceto bianco, limone, buono anche il succo di pomodoro.
Da assumere con moderazione salse stuzzichevoli quali maionese.
Da evitare le salse di tipo "light", creme varie, salse ai formaggi....

BEVANDE

Va bene il caffè (non più di due tazzine al giorno), thè senza zuccheri, naturalmente acqua anche gassata.
Da bere con moderazione: vino, birra, spremute di frutta.
Assolutamente vitetati i succhi di frutta, bevande "light", coca cola, aranciate, in genere tutte quelle bevande già di per se dolci.






Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)