00 4/26/2010 8:36 PM
http://www.flapane.com/maps/cartina_oceania.gif


Domenica si è celebrato il World Day of Prayer for Vocations

Aumentano in Australia
le vocazioni alla vita consacrata


Sydney, 26. In tutte le diocesi australiane si sono svolte ieri, domenica 25, speciali riunioni di preghiera per il World Day of Prayer for Vocations, la giornata che i fedeli dedicano per invocare Dio affinché susciti nei loro cuori, specialmente in quelli dei giovani, il desiderio di intraprendere il cammino verso la vita religiosa consacrata.

Dopo anni di calo del numero delle vocazioni maschili, nel giugno di quest'anno il cardinale George Pell, arcivescovo di Sydney, procederà all'ordinazione di sei nuovi sacerdoti, il più alto numero registrato per una singola cerimonia d'ordinazione nelle ultime tre decadi.

Inoltre, due giovani seminaristi ugandesi, che attualmente stanno terminando gli studi in Australia presso il seminario maggiore Good Shepherd a Homebush, saranno presto ordinati sacerdoti a Kampala dall'arcivescovo Cyprian Kizito Lwanga. I due seminaristi hanno già espresso il desiderio di ritornare presto a Sydney per continuare a svolgere la loro missione presso alcune parrocchie dell'arcidiocesi dove attualmente svolgono opera di volontariato.

In Australia è in costante ripresa anche il numero delle vocazioni femminili alla vita consacrata. Secondo Elizabeth Arblaster, collaboratrice presso il centro vocazionale dell'arcidiocesi di Sydney, il numero delle aspiranti a entrare presso ordini religiosi femminili ha avuto una grande ripresa in occasione della Giornata mondiale della gioventù svoltasi in questa città nel luglio del 2008. Attualmente, molte giovani cattoliche australiane, che aspirano a intraprendere un percorso vocazionale, stanno tenendo una serie di seminari per prepararsi spiritualmente alla canonizzazione di madre Mary McKillop che si terrà il prossimo 17 ottobre.

Per Elizabeth Arblaster, sono sempre di più le giovani cattoliche di questo Paese a sentirsi attratte alla vocazione sull'esempio della vita e della vicenda spirituale di madre Mary McKillop. Questa sarà la prima cattolica australiana a essere proclamata santa e questo fatto è certamente significativo per le ragazze che coltivano nel cuore il forte desiderio di consacrare la loro vita a Cristo e alla Chiesa.

Dal 16 al 18 aprile si è svolto a Mittagong, nella regione di Southern Highlands, un ritiro spirituale per tredici giovani cattoliche che desideravano approfondire i temi della vita consacrata e confrontarsi per potere arrivare a una scelta fatta con discernimento.

Al ritiro hanno partecipato anche alcune religiose di differenti ordini che hanno narrato alle giovani la strada da loro percorsa per arrivare a una scelta vocazionale matura. Durante l'incontro, gli interventi delle suore si sono concentrati principalmente su tre temi per la scelta d'amore verso Dio:  "Discernere la vocazione", "Il voto di povertà, castità e obbedienza", "La risposta a Dio:  la vita di Maria".

Tra le religiose intervenute al ritiro, suor Mary Madeline, assistente presso il cappellano dell'University of Sydney, ha dichiarato che "da quando si è tenuta la Giornata Mondiale della Gioventù nel 2008, si sono moltiplicati i ritiri spirituali dedicati alle giovani sulla strada della vocazione religiosa. Questi incontri hanno sempre registrato il tutto esaurito e, a volte, si è creata una lista di attesa per le ragazze che desiderano arrivare a una scelta vocazionale responsabile.



(©L'Osservatore Romano - 26-27 aprile 2010)

[Edited by Caterina63 12/16/2011 6:24 PM]
Fraternamente CaterinaLD

"Siamo mendicanti e chiediamo agli altri anche le loro idee, come la staffetta della posta che riceve il documento dalle mani di uno e poi corre per darlo ad un altro. Faccio una timida parafrasi delle parole di chi ci ha preceduto nel cammino della fede, per annunciarle ad altri."
(fr. Carlos Alfonso Azpiroz Costa OP
Maestro dell’Ordine)